Francia. I deputati dicono no alla riduzione delle indennità | T-Mag | il magazine di Tecnè

Francia. I deputati dicono no alla riduzione delle indennità

“E’ una misura spot”, è stato il commento del socialista Jean Launay. Il fatto è questo. In Francia i deputati hanno votato contrariamente alla proposta di ridurre del 10% le loro indennità a indicare la partecipazione alla correzione dei conti pubblici.
Ora, si sa che questi tagli ai privilegi rappresentano una minima parte di ciò che andrebbe fatto sul serio. Tuttavia è innegabile come anche questi siano piccoli, ma importanti segnali nella fase congiunturale che ha colpito l’eurozona. La risposta, per banale che sia, è che Paese che vai, Casta che trovi.

 

Scrivi una replica

News

Emergenza sanitaria: da lunedì Alto Adige in zona gialla

Da lunedì l’Alto Adige sarà in zona gialla. Lo ha annunciato l’assessore alla sanità Thomas Widmann, confermando le indiscrezioni circolate nelle ultime ore. Nel dare…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Barbados, addio alla Corona: diventa una repubblica

Barbados si è autoproclamato ufficialmente una repubblica, rimuovendo la Regina Elisabetta II dal suo titolo di capo di stato, in una cerimonia che ha visto…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, Zemmour annuncia candidatura a presidenziali

Il polemista francese, Eric Zemmour, ha annunciato ufficialmente la sua candidatura alle presidenziali e lo ha fatto attraverso un video diffuso online con «un messaggio…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Ucraina 10.554 nuovi casi e 561 vittime

Sono 10.554 i nuovi casi da coronavirus in Ucraina, dove si registrano anche 561 vittime.…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia