Crisi economica. Rehn: “Serve un segnale forte dall’Italia” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi economica. Rehn: “Serve un segnale forte dall’Italia”

Ascoltato alla Camera Olli Rehn, Commissario europeo agli affari economici e finanziari, ha dichiarato: “L’Italia deve impegnarsi per una specifica agenda di riforme. Deve dare il segnale forte ai mercati e ai cittadini di un percorso chiaro e ambizioso di riforme e di un altrettanto ambizioso scadenzario. Il nuovo governo Monti potrà ripristinare la fiducia e fare le riforme ma questo dipenderà dal grado del consenso politico e sociale. L’ampio consenso che è stato dimostrato è la prova della consapevolezza della necessità di un cambio di marcia”. Poi Rehn ci scherza su: “Spero che il governo Monti abbia il sostegno di Don Camillo e Peppone”. “L’Italia ha di fronte sfide formidabili che derivano da debolezze antiche. Il nuovo governo deve produrre risultati per la stabilità dei conti, la crescita e l’equità sociale”. In conclusione ha confessato la sua proccupazione per “la disoccupazione, in particolare, quella giovanile. E’ uno spreco di risorse che l’Europa non può permettersi”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Draghi: «Possiamo guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia»

«Si può guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo nel corso di una conferenza stampa, al…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, sparatoria a Indianapoli: otto i morti

Sono almeno otto le vittime e quattro i feriti della sparatoria  in un deposito della FedEx vicino all’aeroporto internazionale di Indianapolis (Indiana). L’autore della strage,…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Merkel: “Situazione molto seria”

Purtroppo dobbiamo dire di nuovo: la situazione è seria e cioè molto seria. La terza ondata della pandemia la fa da padrone. Lo ha detto…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giovannini: “50miliardi per trasporti e infrastrutture: la metà saranno spesi per il Sud”

Nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza ai trasporti e alle infrastrutture sono destinati 50 miliardi , di cui la metà al Sud. Lo…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia