Di chi è la colpa? | T-Mag | il magazine di Tecnè

Di chi è la colpa?

Lo scandalo della benzina
di Stefano Agnoli

Tutti colpevoli, nessun colpevole? Nella commedia delle parti che ogni volta fa da contorno all’aumento del prezzo della benzina non si riesce mai a trovare una «pistola fumante». Neppure quando, come ieri, si arriva al livello record di 1,84 euro al litro. Gli automobilisti se la prendono con i gestori degli impianti, i benzinai danno la colpa alle compagnie petrolifere, queste ultime la scaricano sullo Stato e sulle sue tasse. È ora di spezzare questo circolo vizioso, una rete di interessi e collusioni che si è storicamente basata sull’assenza di concorrenza, e che l’Antitrust non riesce a smantellare. Senza vera competizione è difficile, se non impossibile, che gli italiani possano pagare prezzi trasparenti, come sarebbe invece loro diritto.

Continua a leggere su Il Corriere.it

 

Scrivi una replica

News

Referendum per il taglio dei parlamentari, il Viminale: «Ha votato il 53,84% degli aventi diritto»

Il ministero dell’Interno il dato definitivo sull’affluenza per il referendum sul taglio per i parlamentari. Ha votato il 53,84% degli aventi diritto. In quanto confermativo…

21 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Referendum taglio parlamentari, Di Maio: «Raggiunto un risultato storico»

«Quello raggiunto oggi è un risultato storico». Lo ha scritto su Facebook il ministro degli Esteri ed ex capo politico del Movimento 5 stelle, Luigi…

21 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, chi arriva in Italia da Parigi dovrà sottoporsi al tampone

Chi arriva in Italia da Parigi e da «altre aree della Francia con significativa circolazione del virus» deve sottoporsi al tampone. Lo ha stabilito un’ordinanza…

21 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Unimpresa: «Dal 2010 ad oggi i prestiti alle imprese sono crollati di oltre 186 miliardi di euro»

Negli ultimi dieci anni, i prestiti delle banche italiane alle imprese sono diminuiti di oltre 186 miliardi di euro, passando dagli 856 miliardi di luglio 2010 ai 669…

21 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia