Valore legale della laurea, la proposta del ministro Giarda | T-Mag | il magazine di Tecnè

Valore legale della laurea, la proposta del ministro Giarda

“Per rimuovere gran parte del valore legale è sufficiente, per iniziare, vietare l’utilizzo del voto di laurea come titolo (o ridurne al minimo il peso) e vietare avanzamenti di carriera per effetto della sola acquisizione della laurea”.
Questa la proposta del ministro dei Rapporti con il Parlamento, Piero Giarda, in un intervento pubblicato sul Messaggero e sul Mattino. “È opportuno continuare ad utilizzare il voto di laurea come titolo per concorsi? Questo aspetto – spiega il ministro – è il cuore della proposizione valore legale del titolo di laurea che si basa sull’assioma amministrativo secondo cui le università italiane sono dei cloni uniformi di un modello fissato dalla legge. Ma è evidente che questo principio è del tutto infondato e le statistiche lo dimostrano. L’utilizzo del voto di laurea come titolo per giudicare l’idoneità o le capacità di laureati provenienti da università diverse può generare disparità di trattamento perché attribuisce lo stesso peso a contenuti formativi potenzialmente diversi. Sarebbe – conclude Giarda – come far pagare una uguale imposta sul reddito a soggetti che hanno un reddito diverso”.

 

Scrivi una replica

News

Migranti, von der Leyen: «Proponiamo soluzione per ricostruire la fiducia fra Stati membri»

«Oggi proponiamo una soluzione europea per ricostruire la fiducia tra Stati membri e per ripristinare la fiducia dei cittadini nella nostra capacità di gestire come…

23 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, la Commissione europea ha presentato un nuovo piano per la gestione dei migranti

No a trasferimenti obbligatori di migranti sbarcati nelle coste UE verso altri paesi dell’Unione, ma un «sistema comune» di rimpatri con una maggiore cooperazione con…

23 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, l’Ilo: «Entro la fine del 2020 potrebbero esserci 25 milioni di disoccupati in più a livello mondiale»

Entro la fine del 2020, a causa della pandemia, a livello mondiale potrebbero esserci venticinque milioni di disoccupati in più, che andrebbero a sommarsi ai…

23 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, al via la terza fase di sperimentazione per il vaccino della Johnson&Johnson

Il vaccino contro il coronavirus sviluppato dalla Johnson&Johnson, il primo a iniezione singola, è entrato nella terza fase di sperimentazione. Negli Stati Uniti, è il…

23 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia