Crisi economica, Prodi: “Per otto anni siamo stati tranquilli con la moneta unica, ora serve politica fiscale comune” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi economica, Prodi: “Per otto anni siamo stati tranquilli con la moneta unica, ora serve politica fiscale comune”

L’ex presidente della Commissione Europea, Romano Prodi, parlando della moneta unica ai microfoni di SkyTg 24, ha dichiarato: “Otto anni tranquilli in cui l’euro ha fatto il suo mestiere e pio l’arrivo della crisi che ha cambianto lo scenario. Non mi sono stupito che ha avuto delle tensioni, perchè ci vuole una politica fiscale comune. L’euro è un segno di pace e unità ma i pilastri che lo tengono insieme sono il rafforzamento Banca centrale e politica fiscale comune”.

 

Scrivi una replica

News

Mes, Visco: «Da un punto di vista economico ha solamente vantaggi»

«Da un punto di vista economico» il MES «ha solamente vantaggi: non si va sul mercato, è a lunga scadenza, a condizioni buone e la…

28 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Eurozona, Lagarde: «Le prospettive sul futuro restano incerte»

«L’impatto del Coronavirus si sente ancora nella zona euro, le imprese hanno difficoltà, le persone perdono il posto, le prospettive sul futuro restano incerte». Lo…

28 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mezzogiorno, Provenzano: «A rischio ci sono circa 600-800mila posti di lavoro»

«Sul piano sociale le ricadute rischiano di essere maggiori nelle aree meno sviluppate del Mezzogiorno, soprattutto in termini di occupazione». Così il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Giuseppe Provenzano, intervenendo nel corso…

28 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 33 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 33.130.914 A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

28 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia