Lavoro. Def: la disoccupazione inizierà a diminuire dal 2013 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro. Def: la disoccupazione inizierà a diminuire dal 2013

Secondo le stime contenute nella bozza del Documento di economia e finanza (Def) il Pil calerà quest’anno dell’1,2% per tornare a crescere nel 2013 arrivando a segnare un incremento dello 0,5%. Il rapporto deficit/Pil, invece, si attesterà all’1,7% quest’anno per poi arrivare allo 0,5%, vicino al pareggio, nel 2013. Che a detta del Fondo monetario internazionale, al contrario, verrà raggiunto soltanto nel 2017.
Il debito pubblico toccherà nel 2012 il 123,4% del Pil per poi scendere nel 2013 al 121,6%. Nel 2014 dovrebbe raggiungere il 118,3% nel 2014 e nel 2015 il 114,4 per cento.
La pressione fiscale si attesterà al 45,1% del Pil nel 2012 e salirà al 45,4% nel 2013. Il governo stima che la pressione fiscale resti sopra il 45% fino al 2014 (45,3%) per scendere al 44,9% nel 2015.
Il mercato del lavoro, secondo le nuove stime, sarà in ripresa solo a partire dal 2013, quando il tasso di disoccupazione scenderà al 9,2% dal 9,3% di quest’anno. La disoccupazione si attesterà con ogni probabilità sotto il 9% nel 2014. Sempre secondo il Fmi nel 2012 la disoccupazione salirà al 9,5%.
Il Def sarà all’esame del Cdm nella giornata di mercoledì.

 

Scrivi una replica

News

Istat:”A novembre produzione nelle costruzioni +1,0% su base mensile e +13,2% su base annua”

“A novembre 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni aumenti dell’1,0% rispetto a ottobre. Nella media del trimestre settembre-novembre 2021 la produzione nelle…

20 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Von der Leyen: “Pandemia ha dimostrato forza delle democrazie”

“La domanda è: le nostre democrazia sono abbastanza forti e veloci per affrontare l’incredibile sfida del Covid-19? Possono mettere agire? Io non ho dubbio. La pandemia non solo…

20 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Austria vota per obbligo vaccinale per adulti. Primo Paese in Ue

L’Austria è il primo Paese Ue a votare in Parlamento l’obbligo vaccinale anti-Covid per gli adulti. Con molta probabilità la misura passerà dato che anche…

20 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ministro salute Germania: “A febbraio rischiamo centinaia di migliaia di casi”

In Germania si rischiano centinaia di migliaia di nuovi casi di infezione al giorno entro metà febbraio. A lanciare l’allarme è stato il ministro della…

20 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia