Attentato a Brindisi: a breve si potrebbe arrivare ad una svolta nelle indagini | T-Mag | il magazine di Tecnè

Attentato a Brindisi: a breve si potrebbe arrivare ad una svolta nelle indagini

L’Ansa apprende da fonti qualificate che nelle prossime ore si potrebbe arrivare ad una svolta nelle indagini sull’attentato avvenuto lo scorso 19 maggio nella scuola “Morvillo Falcone”, nel quale è rimasta vittima la studentessa Melissa Bassi e ferite altre cinque ragazze. I sospetti si concentrano su un uomo residente nella provincia di Lecce. Per adesso non sono stati presi provvedimenti nei suoi confronti, trattandosi di sospetti.
Il capo della Polizia, Antonio Manganelli, ha dichiarato che nell’attentato di Brindisi non c’è la mano né della mafia né degli anarcoinsurrezionalisti, rivelando che il giorno della tentata strage “i detenuti della Sacra Corona Unita hanno fatto un telegramma di solidarietà alla famiglia di Melissa: un segnale specifico per dire noi non ci entriamo”. Anche per ciò che riguarda la Fai “faccio fatica a immaginare che sia opera loro un attentato così vigliacco”, ha detto Manganelli. “Ho sentito molte sciocchezze”, ha aggiunto il capo della Polizia in occasione del suo intervento alla Scuola della Polizia interforze, sull’attentato sottolineando che la mafia “non è oggi in condizione di porsi in contrasto con lo Stato”. “Ci troviamo a fare i conti con un’indagine che deve dare risposte e quando sapremo chi è stato sapremo anche la matrice. E a chi è stato ci arriveremo”, ha affermato Manganelli. “Noi lavoreremo ancora di più per scoprire i fatti -ha concluso- e fermare gli autori”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus: a livello mondiale, i contagi hanno superato i 242,6 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 242.648.151. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

22 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mercato auto, Acea: «Nel terzo trimestre, le auto ibride hanno superato il diesel per la prima volta»

Nel terzo trimestre del 2021, nell’Unione europea, le immatricolazioni di autovetture ibride elettriche (Hev) hanno rappresentato il 20,7% del mercato complessivo. Lo ha reso noto…

22 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, Draghi: «Sulla Polonia, non ci sono alternative: le regole sono chiare»

Sulla Polonia «non ci sono alternative: le regole sono chiare». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo nel corso della conferenza stampa…

22 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Energia, Draghi: «Dobbiamo proteggere tutti i Paesi dell’Ue in egual misura»

Sull’energia «siamo stati espliciti con la necessità di preparare subito uno stoccaggio integrato con le scorte strategiche. Dobbiamo proteggere tutti i Paesi dell’Unione europea in egual…

22 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia