Siria, Terzi: “Se non si interviene c’è il rischio di un genocidio” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Siria, Terzi: “Se non si interviene c’è il rischio di un genocidio”

Se non si interviene rapidamente si corre il rischio di un “genocidio”. A lanciare l’allarme è stato il ministro degli Esteri italiano, Giulio Terzi.
Il titolare della Farnesina è intervenuto nel corso dell’audizione davanti alle commissioni Esteri di Camera e Senato.
“La strategia di Damasco – ha spiegato Terzi – è chiara: intende difendere la propria sopravvivenza attraverso un’escalation, in forme sempre più dirette e brutali, del terrore contro la popolazione civile e alimentando artificialmente le conflittualità interne tra le diverse componenti della società siriana”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, in Israele 2milioni di vaccini ma la pandemia si allarga

Nonostante i 2milioni di vaccinati, la pandemia di coronavirus in Israele continua ad allargarsi. Infatti, nelle ultime 24 ore si sono registrati 9mila contagi.…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, misure più dure per entrare in Belgio dai Paesi extra Ue

Il Belgio, a causa del protrarsi della pandemia, ha inasprito le regole per l’ingresso dai Paesi extra Ue, incluso il Regno Uniti.  In concreto, ai…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Berlino: «Prendere molto sul serio la mutazione del virus»

«Il governo osserva con grande attenzione gli effetti della mutazione del Covid, che si è diffusa in Gran Bretagna e Irlanda, e anche i Laender…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Europa oltre 30milioni di casi

Stando all’analisi dell’agenzia France Presse, i casi di Covid-19 in Europa hanno raggiunto quota 30milioni. Si conferma, dunque, l’area più colpita al mondo.…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia