Italia nella “top five” della corruzione in Europa | T-Mag | il magazine di Tecnè

Italia nella “top five” della corruzione in Europa

di Matteo Romani

Italia, neanche a dirlo, nella top five della corruzione in Europa. E’ questo il giudizio, chiaramente negativo, di Transparency International, associazione che ha presentato il primo rapporto dedicato alla corruzione nell’Ue. Come detto, il nostro Paese sarebbe ai vertici di questa spiacevole classifica, insieme a Spagna, Portogallo e Grecia, quest’ultima maglia nera dell’eurozona.
Ma il rapporto va oltre sottolineando l’esistenza di un forte legame che unisce la corruzione e la crisi che attanaglia l’economia globale. “Questi Paesi che presentano tra le peggiori performance sugli indicatori che misurano il controllo della corruzione – si legge nel rapporto – sono anche quelli con deficit e debiti più elevati”.
In particolare sarebbero molto limitate le politiche di contrasto alla corruzione, mentre le politiche di regolamentazione sulle lobby sarebbero presenti solamente in sei paesi su 25. Pollice verso anche per ciò che concerne le donazioni ai partiti, vietate solo in dieci Paesi. Così come negativa sarebbe l’assenza, in 17 Stati, di un codice di condotta dei parlamentari.
In ben 20 poi esisterebbero per i cittadini delle difficoltà ad accedere ad informazioni. Fin qui i bocciati e i motivi delle relative bocciature. I promossi? Il Nord Europa, grazie alle politiche adottate da Danimarca, Norvegia e Svezia, rappresenta un caposaldo della lotta alla corruzione, mentre un peggioramento in questo senso si riscontra nell’est, in particolare in Repubblica Ceca, Ungheria e Slovacchia.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, la Francia anticipa il coprifuoco alle 18

Il virus continua a costringere i governi ad adottare misure più stringenti per contenere la pandemia: dopo la Cina, che ha imposto il lockdown in…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Paesi Bassi: si è dimesso il governo guidato da Rutte

Il governo olandese si è dimesso. Lo ha annunciato il premier Mark Rutte, in carica dal 2010. Fatale uno scandalo che ha coinvolto circa 20mila…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, misure più dure per entrare in Belgio dai Paesi extra Ue

Il Belgio, a causa del protrarsi della pandemia, ha inasprito le regole per l’ingresso dai Paesi extra Ue, incluso il Regno Uniti.  In concreto, ai…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Berlino: «Prendere molto sul serio la mutazione del virus»

«Il governo osserva con grande attenzione gli effetti della mutazione del Covid, che si è diffusa in Gran Bretagna e Irlanda, e anche i Laender…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia