Siria, più di 14.400 persone sono morte dall’inizio delle proteste | T-Mag | il magazine di Tecnè

Siria, più di 14.400 persone sono morte dall’inizio delle proteste

Da marzo 2011, ovvero da quando sono iniziate le proteste contro il regime di Bashar al Assad, “sono state uccise 14.476 persone, tra queste 10.117 civili, 3.552 soldati e 807 disertori”.
Questo il bilancio è stato fornito dall’Osservatorio siriano sui diritti umani. Solo nell’ultimo mese, sostiene l’Osservatorio, ci sarebbero state 2.302 vittime: 1.455 civili, 96 dissidenti e 751 soldati.
Nel frattempo, Amnesty international denuncia la situazione accusa: “Il regime di Damasco, che attua una sistema di vendetta contro le comunità sospettate di sostenere i ribelli, sta commettendo crimini contro l’umanità”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, la Francia anticipa il coprifuoco alle 18

Il virus continua a costringere i governi ad adottare misure più stringenti per contenere la pandemia: dopo la Cina, che ha imposto il lockdown in…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Paesi Bassi: si è dimesso il governo guidato da Rutte

Il governo olandese si è dimesso. Lo ha annunciato il premier Mark Rutte, in carica dal 2010. Fatale uno scandalo che ha coinvolto circa 20mila…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, misure più dure per entrare in Belgio dai Paesi extra Ue

Il Belgio, a causa del protrarsi della pandemia, ha inasprito le regole per l’ingresso dai Paesi extra Ue, incluso il Regno Uniti.  In concreto, ai…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Berlino: «Prendere molto sul serio la mutazione del virus»

«Il governo osserva con grande attenzione gli effetti della mutazione del Covid, che si è diffusa in Gran Bretagna e Irlanda, e anche i Laender…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia