Crisi economica, Napolitano: “Consolidare l’irrinunciabile conquista dell’euro” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi economica, Napolitano: “Consolidare l’irrinunciabile conquista dell’euro”

“Far scaturire dal prossimo Consiglio Europeo la più ferma e concreta determinazione di consolidare l’irrinunciabile conquista dell’Euro”

“E’ con grande compiacimento, istituzionale e personale, che ho accolto oggi in Quirinale il Presidente Hollande, nella sua qualità di Capo di Stato dell’amica Francia. Conosco da molti anni François Hollande, come leader politico e come convinto europeista ; e abbiamo sempre operato entrambi nello spirito della più stretta cooperazione tra le forze democratiche dei nostri paesi”. Così il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel corso delle dichiarazioni rese alla stampa giovedì al termine del colloquio con il Presidente della Repubblica francese, François Hollande.

“Oggi – ha proseguito il Capo dello Stato – è decisivo che in un momento cruciale della sua storia l’Europa possa contare sulla comunanza di vedute e sull’impegno solidale dell’Italia e della Francia. Nel nostro colloquio, come in quello che l’ha preceduto a Palazzo Chigi con il Presidente Monti, si è messa a fuoco la necessità di far scaturire dal Consiglio Europeo di fine mese la più ferma e concreta determinazione di consolidare l’irrinunciabile conquista dell’Euro, aprendo senza fatali esitazioni e indugi nuove prospettive di rilancio della crescita economica e della giustizia sociale, in stretto legame con la condivisione di discipline di bilancio e di avvio dell’unione fiscale sulla base dell’accordo a 25 recentemente sottoscritto”.

“Nello stesso tempo, con il Presidente Hollande abbiamo potuto scambiare – ha detto il Presidente Napolitano – significative opinioni sulle questioni di più lungo termine da affrontare sul piano politico e istituzionale per garantire il futuro dell’Europa in un mondo profondamente cambiato”.

Il Capo dello Stato ha poi ricordato: “Iniziammo insieme il cammino dell’integrazione firmando a Parigi sessanta anni fa una storica Dichiarazione che portava il segno della visione creativa di Jean Monnet e della lungimiranza politica di Robert Schumann. E ci incontrammo in altri momenti fondamentali della costruzione europea, in special modo negli anni della battaglia anticipatrice di Altiero Spinelli e della sapiente opera di statista di François Mitterrand, grande protagonista delle drammatiche vicende dell’Europa del Novecento e quindi del processo di tenace avanzamento verso un’Europa unita nella democrazia e nella pace. ‘L’Europa delle culture’ – come egli volle dire nel suo ultimo discorso al Parlamento di Strasburgo – ‘contro quella dei nazionalismi’, nuovamente in agguato, dobbiamo dire, in questo tempo di crisi. Un tempo nel quale Italia e Francia sapranno ancora muoversi nella direzione giusta”.

Nel corso delle dichiarazioni alla stampa, il Presidente francese Hollande ha espresso l’invito al Presidente Napolitano a recarsi a Parigi per una visita di Stato a fine anno. Il Presidente Napolitano ha ringraziato Hollande per l’invito e si è detto “assolutamente pronto, e con entusiasmo, ad accettarlo”.

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, Trump: «Sono stati quattro anni incredibili»

«Sono stati quattro anni incredibili». Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, in occasione del suo ultimo discorso a Washington, prima di…

20 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, morto il ministro degli Esteri dello Zimbabwe

Il governo dello Zimbabwe ha reso noto che il ministro degli Esteri, Sibusiso Moyo ha perso la vita dopo aver contratto il coronavirus.…

20 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Olanda annuncia primo coprifuoco dal dopoguerra

Il governo olandese, per contrastare la pandemia, ha annunciato il coprifuoco a partire da domani e sarà dalle 20.30 fino alle 4.30. Si tratta del…

20 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Costa: «È la più grande sfida dal dopoguerra per l’Ue»

«Con la pandemia da Covid-19, l’Europa sta vivendo la sua più grande sfida dal dopoguerra. In meno di un anno, quasi mezzo milione di vite…

20 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia