Wikileaks. Entro breve l’Ecuador deciderà su richiesta di asilo di Julian Assange | T-Mag | il magazine di Tecnè

Wikileaks. Entro breve l’Ecuador deciderà su richiesta di asilo di Julian Assange

Il presidente dell’Ecuador, Rafael Correa, deciderà a breve se accogliere o meno la richiesta di asilo avanzata da Julian Assange, il fondatore di WikiLeaks. A renderlo noto è stato giovedì il viceministro degli Esteri Marco Albuja, a margine del vertice Rio+20: “Assange ha presentato le sue ragioni ed ora le stiamo verificando. Ci prenderemo il tempo necessario e decideremo con assoluta serietà e responsabilità. L’Ecuador è un paese che difende il diritto alla vita. Per questo dobbiamo verificare se vi sia una minaccia per la vita di Julian Assange”.

 

Scrivi una replica

News

Colpo di Stato in Sudan, arrestato il primo ministro

Colpo di Stato in Sudan, dove i militari hanno arrestato il primo ministro Abdalla Hamdok, oltre ad alcuni membri civili del consiglio sovrano di transizione…

25 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, casi in aumento anche in Germania

L’aumento dei contagi in Germania – il Robert Koch Institut ha segnalato una crescita dell’incidenza settimanale su 100 mila abitanti passata a 110,1 – sta…

25 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Turchia, record negativo lira dopo espulsione ambasciatori

La lira turca ha toccato un nuovo record negativo dopo l’espulsione ordinata dal presidente Recep Tayyip Erdogan di dieci ambasciatori occidentali nel paese, tra i…

25 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

«A livello globale, 4,5 miliardi di persone sono iscritte ai social network»

Ad ottobre 2021, il numero degli utenti a livello mondiale dei social media ha raggiunto quota 4,5 miliardi. Lo rende noto rapporto Digital 2021 October…

25 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia