La produzione e il consumo di droga nel mondo | T-Mag | il magazine di Tecnè

La produzione e il consumo di droga nel mondo

Circa 27 milioni di persone in tutto il mondo hanno problemi legati all’uso di sostanze stupefacenti e sono più di 200 mila i tossicodipendenti che muoiono ogni anno. È il dato emerso dal rapporto dell’Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine (Unodc), World Drug Report 2012. Lo studio è stato presentato in occasione della Giornata mondiale contro il consumo e il traffico di droga che si celebra il 26 giugno.
Da quanto si apprende la produzione di sostanze illegali è rimasto stabile rispetto al 2011. L’Europa in particolare è il più grande mercato di mix cannabinoidi, provenienti in gran parte dal Marocco e dall’Afghanistan, per un totale di 224 milioni di consumatori al mondo. Per quanto riguarda le coltivazioni d’oppio è sempre l’Afghanistan a mantenere il primato con il 90 per cento del campione totale, aumentato del 61 per cento nel 2011 e sfiorando così le 5.800 tonnellate prodotte dalle 3.600 nel 2010. La cannabis, non a caso, è la droga più “utilizzata” nel mondo. Negli Stati Uniti il 14,1% della popolazione ha fumato la sostanza almeno una volta nel 2010. La “canna” è popolare anche in Italia dove, nello stesso periodo, è stata consumata dal 14,6% della popolazione tra i 15 e i 64 anni. Ma il podio più alto spetta a Palau, Stato Stato nell’Oceano Pacifico a circa 500 chilometri a est delle Filippine, con il 25%.
Più in generale il rapporto evidenzia che 230 milioni di persone nel mondo hanno utilizzato una droga almeno una volta nel 2010, circa il cinque per cento della popolazione globale di età compresa tra i 15 e i 64 anni. Si è inoltre evidenziato un incremento nel consumo di droghe nei Paesi emergenti.
“L’eroina, la cocaina e altre droghe mandando in frantumi non solo molte persone, ma anche le loro famiglie, trascinandole nella miseria e nell’insicurezza e favorendo la diffusione del virus Hiv”, ha dichiarato il relatore del rapporto, Yury Fedotov, durante la presentazione avvenuta a Vienna.

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, la BCE ha lasciato invariati i tassi di interesse

La BCE, la Banca centrale europea, ha lasciato invariati i tassi di interesse. I tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di…

21 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ue: «I ritardi sulle consegne dei vaccini Pfizer-BioNTech assorbiti entro metà febbraio»

«Questa settimana ci sono stati ritardi sulla consegna delle dosi di vaccini» Pfizer-BioNTech «per tutti gli Stati membri, ma saranno assorbiti entro metà febbraio». Lo ha…

21 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gran Bretagna, 2mila evacuati a Manchester per la tempesta Christoph

A causa della tempesta Christoph, circa 2mila abitazioni sono state evacuate nell’area di Manchester. La tempesta ha causato allagamenti in varie parti del Paese.…

21 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Biden: «Le nostre sfide sono il vaccino, l’economia e il razzismo»

«La distribuzione e la somministrazione del vaccino contro il Covid sono la maggiore sfida logistica americana, insieme al salvataggio l’economia». Lo ha detto il presidente…

21 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia