Lavoro. Da Di Pietro a Ferrero le reazioni alle dichiarazioni del ministro Fornero | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro. Da Di Pietro a Ferrero le reazioni alle dichiarazioni del ministro Fornero

“L’attitudine della gente deve cambiare. Il lavoro non è un diritto, va guadagnato, anche con il sacrificio”. Parole, queste, rilasciate dal ministro del Lavoro Elsa Fornero nel corso di un’intervista al Wall Street Journal e che molti esponenti del mondo politico italiano non hanno apprezzato.
Non è servita a niente la nota del ministero del Lavoro nella quale si rettificavano le dichiarazioni del ministro: “Nell’intervista odierna al quotidiano statunitense – si legge nella nota di via Veneto – il ministro ha fatto riferimento alla tutela del lavoratore nel mercato e non a quella del singolo posto di lavoro, come sempre sottolineato in ogni circostanza”.
Un comunicato che non ha comunque spento le polemiche.
“Le parole del ministro Fornero sono aberranti”. ha detto Paolo Ferrero, segretario di Rifondazione Comunista, commentando così le dichiarazioni del ministro. “Il lavoro in Italia è un diritto costituzionale – ha proseguito – la Fornero si vada a rileggere gli articoli 1 e 4, tra i Principi fondamentali della nostra Carta”.
“Cara professoressa – replica, invece, il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro dalle pagine del suo blog – questa è un’asineria bella e buona. Innanzitutto perché il lavoro non c’è e non lo trova neanche il lavoratore che lo merita, ma soprattutto perché la nostra Costituzione dice l’esatto contrario. Secondo la Carta, infatti, il lavoro è un diritto, così come lo è l’essere messi in grado di condurre una vita dignitosa in cambio del lavoro prestato. Questo governo, invece, continua a comportarsi come se l’art. 1 della nostra Costituzione dicesse che l’Italia, anzichè una Repubblica democratica, fondata sul lavoro, sia una Repubblica oligarchica, fondata sulle banche e sulle caste”.
Anche le parti sociali non hanno apprezzato e la Cisl ha espresso tutto il suo dissenso in un post pubblicato su Twitter: “Il ministro Fornero farebbe bene a cercare il consenso confrontandosi con le parti sociali invece di fare interviste e smentite sui giornali”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Fauci: «La mancanza di sincerità e di fatti è costata vite umane»

«La mancanza di sincerità e di fatti sul fronte della pandemia è costata molto probabilmente vite umane». Lo ha detto il virologo statunitense, Anthony Fauci,…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Recovery Fund, Conte: «Ha una valenza trasformativa per il Paese»

«Questo piano ha una valenza trasformativa per il Paese». Lo avrebbe detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al termine dell’incontro con i sindacati sul…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lavoro, Bankitalia: «Nel 2020 è cresciuta notevolmente la quota di imprese che usano lo smart working»

Nel 2020, complici le misure restrittive introdotte a causa dell’emergenza sanitaria, la quota delle imprese che hanno fatto ricorso allo smart working è cresciuta in…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, l’indice Rt è sceso a 0,97 dopo cinque settimane in aumento

Nel periodo compreso tra il 30 dicembre 2020 e il 12 gennaio 2021, l’indice di trasmissibilità Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,97 (range 0,85-1,11),…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia