Sud, Monti: “Importante rilanciare l’Unione del Mediterraneo” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Sud, Monti: “Importante rilanciare l’Unione del Mediterraneo”

Il presidente del consiglio, durante il suo intervento alla Festa del Levante ha dichiarato: “Bari, la Puglia, questa importante Fiera, sono inseriti in un contesto più ampio, che abbraccia le due sponde del Mediterraneo. Infatti, è prima di tutto la regione mediterranea il cuore della proiezione esterna del nostro paese. Con questo spirito, davanti alle trasformazioni determinate dalla ‘primavera araba’, siamo oggi impegnati in una profonda rivisitazione delle relazioni con i paesi meridionali della regione, per il pieno soddisfacimento delle aspirazioni di libertà, democrazia e prosperità dei popoli coinvolti e per la crescita dell’intera regione.
L’Italia è fortemente impegnata a rilanciare la cooperazione euro-mediterranea mediante la valorizzazione dei fori di dialogo, primo fra tutti il Dialogo 5+5, tra cinque paesi della sponda Nord (Italia, Francia, Spagna, Portogallo e Malta) e cinque Paesi della sponda sud (Algeria, Tunisia, Marocco, Libia, Mauritania) che, per la struttura più flessibile e per la minore e più coesa membership, ben si presta a una collaborazione settoriale efficace e strutturata, in grado di fungere da esempio e da motore del processo di integrazione di tutta l’area.
Altrettanto importante è l’impegno dell’Italia per il rilancio dell’Unione per il Mediterraneo, con particolare attenzione alla sua componente progettuale, la cui valorizzazione consentirà di apportare benefici immediati, anche mediante un adeguato sostegno soprattutto alle Pmi, e di accrescere la fiducia nella cooperazione euro-mediterranea. Avvicinare le due sponde del Mediterraneo significa anche creare opportunità economiche che integrano e generano stabilità. Vi è quindi un forte impegno da parte dell’Italia a favorire le occasioni di sviluppo per i paesi della sponda sud con la partecipazione delle imprese italiane nei settori delle grandi opere infrastrutturali e dell’impiantistica, dell’energia, inclusa quella da fonti rinnovabili, del turismo e delle piccole e medie imprese in tutti i settori dell’economia, stimolando con il sistema camerale strumenti di formazione e di accompagnamento”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, von der Leyen: «Adattare immediatamente i vaccini alle nuove varianti»

«I contratti dell’Unione europea con i produttori affermano che i vaccini devono essere adattati immediatamente alle nuove varianti man mano che emergono». Così la presidente…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Zelensky: «Pronti a escalation con Mosca»

Rischio di golpe tra l’1 e il 2 dicembre. E sullo sfondo uno scenario di guerra con la Russia. Questa è la sintesi delle dichiarazioni…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue elimina l’obbligo di autorizzazione all’export per i vaccini

“Dal primo gennaio 2022 i produttori di vaccini non saranno piu’ obbligati a chiedere l’autorizzazione per esportare i loro prodotti al di fuori dell’Ue”. Lo ha reso noto…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Portogallo a gennaio una settimana di contenimento

Stretta in Portogallo per contenere l’avanzata del coronavirus. Infatti, il governo ha stabilito una settimana di contenimento, dal 2 al 9 gennaio, durante la quale…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia