Fiat, Bonanni: “Sono orgoglioso degli accordi siglati ma Marchionne chiarisca la situazione” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fiat, Bonanni: “Sono orgoglioso degli accordi siglati ma Marchionne chiarisca la situazione”

In relazione agli ultimi contratti di lavoro siglati tra Fiat e i sindacati, il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, ha detto: “Quei contratti che abbiamo sottoscritto hanno salvato Pomigliano che era morta, hanno riportato la Panda che era in Polonia da più di dieci anni e ha fatto investire 800 milioni sulla nuova linea robotica.
Senza quell’accordo non sarebbe tornata la Panda e ne’ un investimento che ora costringe la Fiat a stare lì per 20 anni per ammortizzare il costo della linea.
Lo stesso vale per Torino e Grugliasco, dove si è investito grazie all’accordo da un miliardo di euro per la costruzione della Maserati per il mercato italiano, europeo e nordamericano. Sono orgoglioso di quegli accordi, ma non sono orgoglioso affatto invece di questo sfascismo che c’è nel Paese che pervade anche alcuni mezzi di comunicazione. In sostanza, vorremmo fare altri accordi di quel tipo ed è per questo che chiediamo a Marchionne di chiarire bene se lui ha interrotto i vari accordi azienda per azienda perché il mercato non tira e quindi quando tirerà di nuovo li vorrà mettere in pratica, oppure se, in presenza di una ripresa del mercato, lui non vuole portare più avanti il programma”.

 

Scrivi una replica

News

Germania, l’addio di Merkel: «Provo innanzitutto gratitudine»

Angela Merkel ha “salutato” la Germania. «Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto», ha detto alla cerimonia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Ancora nessun decesso per Omicron»

Secondo l’Oms al momento non si hanno informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell’agenzia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, ok a provvedimento che evita lo shutdown

Il Congresso americano ha approvato il provvedimento che evita lo shutdown e finanzia il governo fino a febbraio. Dopo la Camera (che aveva approvato in…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2021 si prevede un aumento del Pil pari al 6,3% e nel 2022 del 4,7%”

“Nel biennio 2021-2022 si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia