Derivati, il ministero dell’Economia: “Non c’è alcun pericolo per conti dello Stato” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Derivati, il ministero dell’Economia: “Non c’è alcun pericolo per conti dello Stato”

“Gli strumenti di protezione dal rischio di interesse oggi gestiti non comportano perdite”. Il ministero dell’Economia replica così alle “illazioni avanzate da alcune testate” (evidente il riferimento ad un articolo apparso sull’edizione di mercoledì del Financial Times), fornendo in una nota precisazioni e chiarimenti.
E’ “assolutamente priva di ogni fondamento”, ribadisce il ministero, l’ipotesi che la Repubblica Italiana abbia utilizzato i derivati alla fine degli anni ’90 per creare le condizioni richieste per l’entrata nell’euro.
Tutte le operazioni svolte in quel periodo “sono state sempre registrate correttamente secondo una prassi consolidata, nel rispetto dei principi contabili sia nazionali che europei. I controlli effettuati sistematicamente dall’Eurostat a far tempo dalla seconda metà degli anni Novanta, anche quelli conseguenti all’introduzione in più fasi di nuove linee guida sugli strumenti finanziari derivati, hanno sempre – conclude il ministero – confermato la regolarità della contabilizzazione di queste operazioni”.

 

Scrivi una replica

News

Censis: «600mila poveri in più. Covid peggiore il tenore di vita»

Dal rapporto Censis-Tendercapital emerge che «cinque milioni di italiani hanno difficoltà a mettere in tavola un pasto decente, 7 milioni e 600mila hanno avuto un…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, una persona su cinque ha disturbi psichiatrici dopo la diagnosi

Circa una persona su cinque ha disturbi psichiatrici tra 14 e 90 giorni dopo la diagnosi di Covid-19. A rivelarlo uno studio condotto dal Dipartimento…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Movimento 5 stelle, pubblicato il documento di sintesi degli Stati generali

Il Movimento 5 stelle ha pubblicato sul “Blog delle Stelle” il documento di sintesi degli Stati generali del movimento che si sono conclusi la scorsa…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Libia, Italia e altri Ue: «Misure contro chi ostacola la pace»

«Francia, Germania, Italia e Regno Unito hanno ribadito oggi il loro pieno sostegno al processo guidato dalle Nazioni Unite per dare alla Libia nuove istituzioni…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia