Caso Ruby, condannati a 7 anni Mora e Fede. Cinque anni per la Minetti | T-Mag | il magazine di Tecnè

Caso Ruby, condannati a 7 anni Mora e Fede. Cinque anni per la Minetti

Coinvolti nell’ambito del cosiddetto processo Ruby, Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti sono stati condannati con l’accusa di favoreggiamento della prostituzione. I primi due (Fede e Mora) sono stati condannati a 7 anni di reclusione, alla Minetti è stata inflitta invece una condanna di 5 anni.
La decisione è stata presa dalla Procura di Milano, che ha deciso però di assolvere i tre dall’accusa di induzione alla prostituzione. Il tribunale di Milano ha inoltre disposto l’interdizione perpetua dai pubblici uffici per Fede e Mora, e l’interdizione per 5 anni per la Minetti. Il procuratore aggiunto Piero Forno e il sostituto Antonio Sangermano avevano chiesto sette anni di carcere e l’interdizione dai pubblici uffici per tutti e tre gli imputati.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Draghi: «Possiamo guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia»

«Si può guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo nel corso di una conferenza stampa, al…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, sparatoria a Indianapoli: otto i morti

Sono almeno otto le vittime e quattro i feriti della sparatoria  in un deposito della FedEx vicino all’aeroporto internazionale di Indianapolis (Indiana). L’autore della strage,…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Merkel: “Situazione molto seria”

Purtroppo dobbiamo dire di nuovo: la situazione è seria e cioè molto seria. La terza ondata della pandemia la fa da padrone. Lo ha detto…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giovannini: “50miliardi per trasporti e infrastrutture: la metà saranno spesi per il Sud”

Nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza ai trasporti e alle infrastrutture sono destinati 50 miliardi , di cui la metà al Sud. Lo…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia