Fiat, il mercato italiano frena le immatricolazioni nell’Ue: -5,8% | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fiat, il mercato italiano frena le immatricolazioni nell’Ue: -5,8%

In novembre le vendite del Gruppo Fiat aumentano in alcuni importanti mercati europei: +0,6 per cento in Francia, +19,8 per cento in Spagna e +45,8% nel Regno Unito. Fiat è sempre leader nel segmento A con 500 e Panda: insieme le due auto hanno, nel mese, il 27,8 per cento di quota. 500L è al vertice del suo segmento per il quinto mese consecutivo. Jeep aumenta le vendite dell’1%, trainata dall’ammiraglia Grand Cherokee (+43,3 per cento i volumi). Lancia Ypsilon continua ad aumentare le immatricolazioni: +21,7 in novembre.
A novembre nell’Europa dei 27 più le nazioni aderenti all’EFTA sono state immatricolate 975 mila vetture, lo 0,9 per cento in più rispetto all’anno scorso.
Nei primi undici mesi del 2013 le registrazioni sono state quasi 11 milioni 361 mila, il 2,8 per cento in meno nel confronto con lo stesso periodo del 2012. Il Gruppo Fiat in novembre ha immatricolato in Europa oltre 55.600 vetture, il 5,8 per cento in meno nel confronto con un anno fa. La quota del gruppo è del 5,7 per cento, in calo di 0,4 punti percentuali rispetto all’anno scorso. Ancora una volta questo risultato è stato fortemente penalizzato dal risultato negativo in Italia (-4,5 per cento), mercato di riferimento del Gruppo Fiat. Da segnalare i risultati ottenuti in Francia, dove, in un mercato che scende del 4 per cento, i marchi del Gruppo crescono dello 0,6 per cento.
Segnali positivi anche dalla Spagna: il mercato sale del 15,1 per cento ma i volumi del Gruppo aumentano del 19,8 per cento. Straordinario il risultato nel Regno Unito: a fronte di un mercato che cresce del 7 per cento, i marchi del Gruppo Fiat hanno un balzo in avanti del 45,8 per cento.
Nel progressivo annuo il Gruppo ha registrato più di 688.600 vetture e la quota è del 6,1 per cento, 0,3 punti percentuali in meno nel confronto con i primi undici mesi del 2012. Nel 2013 le vendite del Gruppo Fiat aumentano in Spagna (+13,3 per cento, quota al 3,8 per cento, +0,4 punti percentuali) e nel Regno Unito: volumi +11,7 per cento e quota stabile al 3,2 per cento. E’ quanto si legge in una nota diffusa da Fiat Group.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, la Francia anticipa il coprifuoco alle 18

Il virus continua a costringere i governi ad adottare misure più stringenti per contenere la pandemia: dopo la Cina, che ha imposto il lockdown in…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Paesi Bassi: si è dimesso il governo guidato da Rutte

Il governo olandese si è dimesso. Lo ha annunciato il premier Mark Rutte, in carica dal 2010. Fatale uno scandalo che ha coinvolto circa 20mila…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, misure più dure per entrare in Belgio dai Paesi extra Ue

Il Belgio, a causa del protrarsi della pandemia, ha inasprito le regole per l’ingresso dai Paesi extra Ue, incluso il Regno Uniti.  In concreto, ai…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Berlino: «Prendere molto sul serio la mutazione del virus»

«Il governo osserva con grande attenzione gli effetti della mutazione del Covid, che si è diffusa in Gran Bretagna e Irlanda, e anche i Laender…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia