Afghanistan, Rasmussen: “Resta molto da fare” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Afghanistan, Rasmussen: “Resta molto da fare”

“In Afghanistan avremo ancora del lavoro da fare. In questi anni abbiamo creato le condizioni perché gli afghani possano decidere da soli del loro futuro, ma è importante che l’attività delle forze di coalizione continui dopo il 2014. La classe politica afghana non deve sottovalutare la situazione. Ci sono molte cose in gioco. Non c’è solo in gioco lo schieramento delle nostre truppe di addestramento, ma anche il sostegno economico per le forze di sicurezza afghane, il cui sostegno è troppo costoso per le finanze del governo afghano. Quindi se non ci sarà presenza internazionale sul territorio nel 2014, si rischia la sicurezza”, è quanto spiegato dal segretario generale della Nato, Anders Fogh Rasmussen.

 

Scrivi una replica

News

Biden all’Onu: «Rimanere vigili sulla minaccia del terrorismo»

«Dobbiamo anche rimanere vigili sulla minaccia del terrore, che il terrorismo pone a tutte le nostre nazioni, che provenga da regioni lontane del mondo o…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pnnr, Draghi: «Determinati a prevenire qualsiasi tentativo di frodi e infiltrazioni criminale»

«L’arrivo dei fondi del Next generation Eu è una grande sfida per tutti i Paesi europei e in particolare per l’Italia». Lo ha scritto il…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Biden all’Onu: «Decennio decisivo per il nostro mondo»

«È un decennio decisivo per il nostro mondo». Così il presidente degli Stati Uniti Joe Biden nel suo primo discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite.…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corte europea dei diritti umani: «Mosca responsabile della morte dell’ex spia Alexander Litvinenko»

La Russia è responsabile dell’assassinio dell’ex agente del Kgb, Alexander Litvinenko, ucciso tramite polonio a Londra nel 2006. Lo sostiene la Corte europea dei diritti…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia