Sesso tra minori e adulti. Per l’81% la colpa è di internet | T-Mag | il magazine di Tecnè

Sesso tra minori e adulti. Per l’81% la colpa è di internet

internet pedoOltre un italiano su tre (il 38%) ritiene che l’incontro sessuale tra un minore e un adulto sia una pratica “accettabile”, tanto che il 28% degli adulti ha tra i propri contatti adolescenti che non conosce personalmente. L’81% degli italiani è invece convinto che le interazioni sessuali tra adolescenti e adulti siano diffuse e ritengono che sia internet il luogo d’incontro iniziale. Un italiano su dieci punta il dito verso gli adolescenti, indicandoli come i responsabili dell’inizio di un’interazione tra giovane e adulto. Il 49% la pensa invece diversamente e ritiene che i responsabili siano gli adulti, mentre per il 33% ragazzi e adulti condividono questa responsabilità. E’ quanto emerge da uno studio condotto da Ipsos per Save the Children in occasione della giornata per la sensibilizzazione dei più giovani ad un uso corretto e attento della rete.
Stando allo studio, l’85% degli intervistati possiede un profilo su un qualche social network. Il 36% ritiene fondamentale internet perché ha la capacità di far chattare, quasi tutti i giorni, con qualcuno conosciuto in rete. Il 37% dichiara di connettersi alla rete per entrare in contatto con persone disponibili a fare amicizia o intrattenere un rapporto di affetto o amore, mentre il 34% lo fa per contattare persone che altrimenti non sarebbero raggiungibili, come vip e persone famose. “Non stupisce dunque – spiega Save the Children – che circa la metà degli adulti intervistati mantiene relazioni costanti esclusivamente virtuali, cioè con persone conosciute e ‘frequentate’ solo attraverso la rete”. Come già detto il 28% degli adulti tra i 45 e i 65 anni ha tra i propri contatti giovani e adolescenti che non conosce personalmente mentre tre italiani su quattro, di età compresa tra i 45 ed i 54, accedono alla rete per trovare un rapporto di affetto o di amore.
Gli intervistati da Save the Children considerano i ragazzi di oggi spregiudicati al punto tale da essere disinibiti con gli adulti in egual misura con cui lo sono con i propri coetanei. Per il 48% degli intervistati gli adolescenti hanno comportamenti più disinibiti con gli adulti, il 49% pensa invece che abbiano esperienze sessuali più precoci. Il 59% è convinto che raggiungano prima la maturità sessuale ma non quella emotiva, mentre il 56% ritiene che i giovani di oggi abbiano meno pudore. Per il 22% degli intervistati gli adolescenti di oggi sono più maturi di quelli di un tempo sotto tutti i profili, e l’1/% è convinto che proprio grazie a questa maturità siano maggiormente in grado di gestire le proprie relazioni interpersonali.
Tre italiani su quattro ritiene, un adulto che avvicina un giovane a scopi affettivi o sessuali, irresponsabile ed emotivamente immaturo. Per il 21% degli intervistati questo comportamento da parte di un adulto potrebbe essere sintomo di una forte immaturità emotiva, mostrando quindi incapacità a relazionarsi con un pari. “L’incontro sessuale tra giovani e adulti a partire dalla rete – si legge nello studio – è un fenomeno diffuso per i più (81%), facilitato anche dalla scarsa selettività degli adolescenti nel concedere “l’amicizia” a sconosciuti, che pone i ragazzi di fronte al pericolo di entrare in contatto con persone dalle cattive intenzioni (51%), preoccupazione nutrita soprattutto dai genitori con figli nella fascia d’età 0-17 (55%).
Un intervistato su cento pensa che l’interazione sessuale tra un adulto ed un giovane possa risultare formativa per l’adolescente.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, via libera del Cts a tamponi rapidi nelle scuole italiane

Il CTS, il Comitato tecnico scientifico, ha dato il via libera alla possibilità di effettuare tamponi rapidi nelle scuole italiane «ai fini esclusivi di screening è possibile…

29 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Guterres: «Dobbiamo agire adesso, altrimenti rischiamo recessione globale»

«Se non agiamo ora, abbiamo davanti una recessione globale che potrebbe spazzare via decenni di sviluppo e rendere completamente fuori portata l’Agenda 2030». Così il…

29 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tensioni Armenia-Azerbaigian, «intensi combattimenti»

Proseguono gli scontri tra Armenia e Azerbaigian nonostante i ripetuti appelli al cessate il fuoco. In particolare, riporta la Tass, l’Azerbaigian riferisce che tra ieri…

29 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Save the Children: «La pandemia ha peggiorato le condizioni dei bambini siriani»

La pandemia ha peggiorato le condizioni dei bambini siriani. Secondo Save the Children, negli ultimi sei mesi il numero di minori in condizioni di insicurezza…

29 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia