Ucraina, Consiglio ministri Ue: “Basta violenze e impunità” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ucraina, Consiglio ministri Ue: “Basta violenze e impunità”

Al termine della riunione dei Ministri degli Esteri dell’Unione europea, il Consiglio ha annunciato di voler dire “basta alle violenze e alle impunità in Ucraina. L’Ue è pronta a rispondere rapidamente rispetto a qualsiasi deterioramento sul terreno. Il Consiglio è allarmato per la situazione dei diritti umani, per la violenza, i casi di persone disperse, le torture e le intimidazioni, e deplora le morti e le lesioni subite su ambo i lati. Si invitano dunque entrambe le parti di astenersi dalla violenza e dissociarsi da azioni radicali. Le autorità dovrebbero adottare tutte le misure necessarie per rispettare e tutelare i diritti fondamentali dei cittadini ucraini. I continui casi di deliberati attacchi agli organizzatori ed ai partecipanti di proteste pacifiche, nonché ai giornalisti, devono essere immediatamente fermati, con le autorità chiamate a indagare adeguatamente su tutti gli atti di violenza in modo trasparente e imparziale e ad assicurare i colpevoli alla giustizia. L’attuale clima di impunità che permette le violenze deve essere poi affrontato e risolto. Sono necessari ulteriori sforzi per trovare una soluzione duratura all’attuale crisi politica in Ucraina. Tutte le parti devono ricercare, attraverso un dialogo inclusivo, una soluzione democratica che soddisfi le aspirazioni del popolo ucraino. Serve un nuovo e inclusivo governo, una riforma costituzionale che riporti più equilibrio tra i poteri, e la preparazione delle elezioni presidenziali ci si incamminerebbe su un percorso sostenibile di riforme”.

 

Scrivi una replica

News

Migranti, von der Leyen: «Proponiamo soluzione per ricostruire la fiducia fra Stati membri»

«Oggi proponiamo una soluzione europea per ricostruire la fiducia tra Stati membri e per ripristinare la fiducia dei cittadini nella nostra capacità di gestire come…

23 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, la Commissione europea ha presentato un nuovo piano per la gestione dei migranti

No a trasferimenti obbligatori di migranti sbarcati nelle coste UE verso altri paesi dell’Unione, ma un «sistema comune» di rimpatri con una maggiore cooperazione con…

23 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, l’Ilo: «Entro la fine del 2020 potrebbero esserci 25 milioni di disoccupati in più a livello mondiale»

Entro la fine del 2020, a causa della pandemia, a livello mondiale potrebbero esserci venticinque milioni di disoccupati in più, che andrebbero a sommarsi ai…

23 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, al via la terza fase di sperimentazione per il vaccino della Johnson&Johnson

Il vaccino contro il coronavirus sviluppato dalla Johnson&Johnson, il primo a iniezione singola, è entrato nella terza fase di sperimentazione. Negli Stati Uniti, è il…

23 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia