Lo stato di salute del sistema universitario | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lo stato di salute del sistema universitario

studenti_universitàNon è un quadro roseo quello disegnato dal Rapporto Anvur sullo stato di salute del sistema universitario italiano. Il numero degli immatricolati, degli iscritti e dei laureati sono inferiori rispetto alla media Ue.
Entrando nel dettaglio è infatti possibile osservare come, nonostante sia cresciuta notevolmente la quota degli italiani 25-34 enni in possesso di una laurea (dal 7,1% del 1993 al 22,3% del 2012), il dato si presenti ancora una volta troppo basso in confronto al 35% della media europea. Questo perché su una media di cento iscritti ai corsi di laurea solo 55 raggiungono l’obiettivo finale. Un rapporto, quello tra iscritti e laureati, che in Europa si attesta al 69% con picchi in Germania, Spagna e Regno Unito: rispettivamente con il 75%, 78% e 79%.
Le immatricolazioni hanno registrato un calo del 7,6% (21 mila unità) per la fascia di età tra i 18 ed i 22 anni. Più profondo il calo delle immatricolazioni over 23: -76% (48 mila unità).
Secondo gli analisti dell’Anvur la causa è da ricercarsi sia nel calo dei diplomati che nella mancanza di incentivi per gli studenti lavoratori.
Nonostante il calo interessi tutta la penisola i picchi più alti sono stati riscontrati negli atenei del Centro e del Sud, rispettivamente in calo del 2% e del 30%, contro il 10% del Nord del Paese.
Solo il 55% degli studenti che hanno conseguito una laurea triennale ha scelto di proseguire iscrivendosi alla magistrale. Un dato che sale al 60,3% dei laureati triennali si iscrive ai corsi di laurea magistrali, mentre lo stesso tasso risulta più contratto al Centro (50,9%) e al Nord (52,5%).
Stando al Rapporto il 15% degli iscritti decide di abbandonare gli studi al termine del primo anno e un altro 15% cambia, nello stesso periodo, corso di laurea.
In media la laurea triennale viene conseguita in cinque anni e un mese, mentre per le lauree magistrali si attesta a 2,8 e a 7,4 per quelle a ciclo unico. Solo un terzo degli universitari triennali e quasi la metà dei magistrali conclude gli studi nei tempi previsti.
Di conseguenza il 42% degli studenti iscritti alla triennale ed il 32% di quelli iscritti alla magistrale risultano fuori corso.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, quarantena e tampone obbligatori per chi viene in Italia dal Regno Unito

Quarantena obbligatoria di 5 giorni con obbligo di tampone per chi arriva in Italia dal Regno Unito. Lo prevede un’ordinanza firmata dal ministro della Salute,…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, dal 26 giugno via obbligo mascherine all’aperto

Anche la Spagna, come la Francia alcuni giorni fa, ha annunciato che a breve toglierà l’obbligo di mascherina all’aperto. A riferirlo il premier Pedro Sanchez,…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, Trump: «Deciderò se ricandidarmi dopo elezioni midterm»

L’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è tornato a parlare non escludendo una sua ricandidatura nel 2024, ipotesi di cui si discute da tempo.…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Novara, sindacalista muore investito da un camion durante una manifestazione

Adil Belakhdim, 37 anni, coordinatore interregionale dei SiCobas, è morto questa mattina investito da un camion. L’episodio è avvenuto davanti ai cancelli della Lidl di…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia