Mise: “Accordo con Alibaba per promuovere Made in Italy in Cina” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mise: “Accordo con Alibaba per promuovere Made in Italy in Cina”

Il Governo Italiano e il Gruppo Alibaba hanno firmato oggi un Memorandum d’intesa per promuovere le opportunità commerciali delle imprese italiane che desiderano entrare nel mercato dei consumi cinesi attraverso le piattaforme di vendite al dettaglio del Gruppo Alibaba, Tmall.com e Tmall.hk (collettivamente, “Tmall”) ed altri strumenti del Gruppo.

Secondo l’accordo, nell’arco di tre anni il Gruppo Alibaba fornirà alle imprese italiane facilitazioni per una veloce iscrizione alla piattaforma Tmall ed un sostegno per la promozione online. Al contempo il Governo Italiano lavorerà con il Gruppo Alibaba per aiutare le aziende italiane a comprendere appieno le opportunità offerte dal mercato cinese e le specificità dei suoi consumatori, attraverso l’esperienza di un canale di distribuzione consolidato. Questa collaborazione fornirà a Tmall le tendenze del retail italiano al fine di realizzare campagne di marketing più mirate ed efficaci per i consumatori cinesi. Il Gruppo Alibaba esaminerà inoltre le possibilità di collaborazione con le imprese italiane attraverso altre unità aziendali, quali la piattaforma business-to-business, Alibaba.com, nonché le attività connesse come Alipay e Cainiao.

“Questo accordo è una fantastica opportunità per promuovere i marchi italiani in Cina attraverso un canale di distribuzione efficace e moderno”, ha detto il Ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, al termine della cerimonia della firma. “I prodotti e le merci italiane avranno così la possibilità di raggiungere un numero crescente di consumatori cinesi che sempre più apprezzano la qualità, la sicurezza e lo stile unico del Made in Italy. Ciò rappresenta anche una grande opportunità per le PMI italiane – che normalmente, a causa delle loro dimensioni, hanno difficoltà ad espandersi a livello internazionale – per stabilire una presenza su un mercato cinese altamente competitivo ed essere conosciute per l’eccellenza dei loro prodotti”.

“L’era di Internet ha abbattuto le barriere geografiche del commercio e del business; sin dall’inizio, la nostra missione è stata quella di aiutare le imprese a crescere e competere in modo più efficace sfruttando la tecnologia”, ha detto Jack Ma, Presidente Esecutivo del gruppo Alibaba. “Attraverso questo MOU speriamo di rendere disponibili i marchi e prodotti italiani alle centinaia di milioni di acquirenti online in tutta la Cina, e allo stesso tempo aiutare i marchi e le aziende italiane ad attingere direttamente nell’insaziabile domanda dei consumatori cinesi.”

(fonte: Ministero dello Sviluppo Economico)

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Oms: esperti internazionali presto in Cina

Il capo delle emergenze dell’Organizzazione mondiale della sanità, Mike Ryan, ha fatto sapere che gli esperti internazionali torneranno in Cina «il prima possibile» per continuare…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Violenza sulle donne, da gennaio a ottobre in Italia ci sono stati 91 femminicidi

Violenza sulle donne, da gennaio a ottobre in Italia ci sono stati 91 femminicidi. A riferirlo è un rapporto dell’Eures, sottolineando che, nello stesso periodo…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gualtieri: «Rinvio tasso per tutte le imprese con perdite»

«Il governo si appresta a varare grazie allo scostamento da 8 miliardi nuove misure a partire dal rinvio delle nuove scadenze tributarie per i settori…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «La ripresa nel 2021 sarà più lenta del previsto»

«La ripresa nel 2021 sarà verosimilmente più lenta del previsto. Nel quarto trimestre 2020, è plausibile una flessione del Pil anche se più contenuta rispetto…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia