Il consumo di farmaci in Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il consumo di farmaci in Italia

farmaciDal rapporto redatto dall’Aifa sull’uso dei farmaci nel 2013 è emerso che nell’anno preso in esame ogni italiano ha consumato in media 1,7 dosi di farmaci al giorno. Più precisamente 1.679 dosi al giorno ogni mille abitanti e il 70,4% è stato erogato a carico del Servizio Sanitario Nazionale.
La spesa farmaceutica totale, pubblica e privata, è stata pari a 26,1 miliardi di euro, in aumento del 2,3% rispetto al 2012.
La categoria dei medicinali maggiormente consumati è quella dei cardiovascolari. Seguono quelli per l’apparato gastrointestinale e per il metabolismo, quelli per il sangue e per gli organi emopoietici, quelli per il Sistema nervoso centrale e quelli per l’apparato respiratorio.
Nella fascia di età 15-64 anni le donne consumano l’8% di farmaci in più rispetto agli uomini .
Per quanto riguarda la ripartizione regionale, dall’analisi emerge che l’Umbria è la Regione dove si consumano più farmaci per l’ipertensione e per lo scompenso cardiaco. In Sicilia si registra il dato più alto per quanto riguarda il consumo di antiacidi e antiulcera. La Campania primeggia invece per antiagreganti, anticoagulanti e antibiotici.
Guardando invece all’assistenza convenzionata di Classe A-Ssn, la Regione con maggiori consumi è il Lazio, cui seguono la Calabria e la Sicilia. Ancora la Sicilia risulta anche quella con la spesa lorda pro capite più alta. Appena dietro troviamo Campania e Puglia.
La spesa più bassa e il minor consumo si registrano nella Provincia autonoma di Bolzano.
“I farmaci a brevetto scaduto – si legge nel Rapporto – hanno rappresentato il 64,3% delle dosi e il 41,5% della spesa netta (con un incremento del +3,8 punti percentuali rispetto al 2012). Il 14,9% è costituito dai farmaci equivalenti (erano il 13,4% nel 2012)”.
L’aumento del 41% nelle segnalazioni di sospette reazioni avverse conferma il miglioramento del sistema di farmacovigilanza. Oltre la metà di esse è pervenuta da medici ospedalieri. Tuttavia, rimangono ancora basse le segnalazioni dai medici di medicina generale.
La Lombardia e la Toscana rappresentano il 45% delle segnalazioni complessive.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Mattarella: «Per sconfiggere il virus serviranno ancora prudenza, ma anche determinazione»

«Per sconfiggere il virus serviranno ancora prudenza e responsabilità nei comportamenti, ma servirà anche determinazione, iniziativa e anche coraggio d’innovazione e qualità». Così il capo…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, l’Unione europea ha avviato una seconda azione legale contro AstraZeneca

La Commissione europea ha avviato una seconda azione legale contro AstraZeneca. «Chiediamo ad AstraZeneca la consegna entro giugno delle 90 milioni dosi che sarebbero dovute…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 159 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 159.031.885. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, gli anticorpi “durano” fino a otto mesi dal contagio

Gli anticorpi, che neutralizzano il virus Sars-CoV-2, persistono nei pazienti fino ad almeno otto mesi dopo la diagnosi di Covid-19, indipendentemente dalla gravità della malattia,…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia