Cosa succede in Medio Oriente/2 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Cosa succede in Medio Oriente/2

di Mirko Spadoni

Israele ha cambiato strategia. Dopo aver neutralizzato un tentativo di raid da parte di 13 militanti di Hamas che, servendosi di un tunnel, hanno cercato nella mattinata di giovedì di infiltrarsi sul territorio israeliano, il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha autorizzato l’incursione terrestre della Striscia di Gaza.
Fallite due tregue, la seconda delle quali durata soltanto 5 ore (dalle 9 alle 14 ore italiana di giovedì 17 luglio), l’operazione Protective Edge (letteralmente: margine protettivo) – iniziata ormai da 11 giorni, durante i quali molti sono stati secondo quanto riferito dal New York Times i razzi lanciati dalla Striscia di Gaza (1.279) e diversi gli obiettivi colpiti dall’esercito israeliano (1.779) – prosegue con l’occupazione del territorio palestinese e con obiettivi precisi.

Israele invade la Striscia di Gaza, gli obiettivi
“Gli obiettivi – ha spiegato il premier israeliano nella serata di giovedì – sono i tunnel che collegano Gaza e Israele e che permettono il passaggio di armi e terroristi”. Invadendo la Striscia di Gaza, Israele cercherà anche di dividere in due il territorio per isolare i “terroristi” e neutralizzarli. Eppure c’è chi ha sollevato comunque qualche dubbio sulla legittimità dell’invasione: “Israele – commenta il quotidiano Haaretz – si vanta del fatto che a differenza di Hamas, che commette crimini di guerra sparando alla popolazione civile, non colpisce deliberatamente obiettivi civili o bambini. Ma il numero delle persone uccise fino a questo momento, così come gli obiettivi degli attacchi – alcuni dei quali diretti chiaramente contro i civili – fanno crescere il sospetto che nell’operazione militare in atto l’esercito israeliano stia violando le convenzioni internazionali e il diritto di guerra”.

Netanyahu: “Le operazioni non si concluderanno a breve”
“Stiamo continuando ora con l’operazione di terra per colpire la rete delle infrastrutture di Hamas, ovvero tunnel e nascondigli, in molte zone. Stiamo utilizzando fanteria, corpi corazzati, del genio, artiglieria e intelligence insieme al sostegno dell’Aeronautica e della Marina”, ha spiegato invece il tenente colonnello e portavoce dell’esercito israeliano, Peter Lerner. Nella notte, l’esercito ha colpito oltre 100 “siti del terrore”, circa 9 tunnel e oltre 20 lanciatori di razzi. Diverse però sono state le vittime dall’inizio dell’invasione via terra: almeno 24 palestinesi – di cui tre minorenni – sono rimasti uccisi, facendo salire a 265 il numero totale dei morti palestinesi (di cui il 75% civili, secondo l’ONU). Decisamente inferiori le perdite tra gli israeliani: un soldato, ucciso nelle ore immediatamente successive all’inizio dell’invasione della Striscia di Gaza, e un civile ucciso martedì 15 luglio al valico di Erez.
Nonostante le polemiche e le vittime, le operazioni non sono destinate a concludersi a breve (“Le istruzioni all’esercito – ha spiegato Netanyahu – sono di prepararsi per un significativo ampliamento dell’operazione di terra”) così come appare inevitabile una reazione da parte della Brigate Ezzedin al-Qassam, il braccio armato di Hamas, che dopo l’inizio dell’invasione hanno replicato: “Aspettavamo con ansia questa operazione di terra per impartire una lezione ad Israele”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, in Italia nelle ultime 24 ore registrati 1.912 nuovi casi

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.912 casi positivi, il numero giornaliero più alto dalla fine del lockdown. Lo ha reso noto il ministero…

25 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Prometeia prevede un calo del 9,6% per il Pil italiano nel 2020

Il centro studi Prometeia ha aggiornato le stime sull’economia italiana nel 2020 e nel 2021, indicando un calo del PIL del 9,6% quest’anno e una…

25 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, attacco presso l’ex sede di Charlie Hebdo: quattro persone ferite

Un attacco a Parigi nella tarda mattinata di oggi, nei pressi dell’ex sede di Charlie Hebdo, che nel gennaio 2015 fu teatro della strage compiuta…

25 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fratelli d’Italia, Raffaele Fitto positivo al coronavirus

Il candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Puglia ha annunciato su Facebook di essere risultato positivo al tampone per il coronavirus. Positiva anche la…

25 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia