Google a dieci anni dall’entrata in borsa | T-Mag | il magazine di Tecnè

Google a dieci anni dall’entrata in borsa

di Matteo Buttaroni

googleSono passati dieci anni da quel 19 agosto 2004 che segnò l’entrata in borsa del colosso fondato da Larry Page e Sergey Brein. Da allora Google ha guadagnato il 1.373%. Tanto per fare un confronto: il valore dell’indice Standard & Poor’s, nello stesso periodo, è solo – per così dire – raddoppiato. Annualmente Google vanta un rendimento del 30%, S&P’s del 6%. Facendo un passo indietro è doveroso ricordare che BigG per debuttare al Nasdaq aveva proposto un Ipo compresa tra i 108 e i 135 dollari, un valore che fu tagliato del 30% perché ritenuto troppo alto. Il debutto avvenne quindi con un valore di 85 dollari. Il potenziale del colosso non passò però inosservato, tanto che al termine della prima seduta schizzò oltre i 100 dollari.
E pensare che dieci anni fa Google valeva meno di Yahoo! che, con un valore complessivo di 38 miliardi di dollari, surclassava BigG fermo a 26 miliardi di dollari. Oggi Yahoo! è fermo su per giù a quella cifra mentre il valore di Google ha superato i 397 miliardi di dollari.
Al termine del 2004 Google realizzò entrate per 3,2 miliardi dollari, oggi, secondo le previsioni per la fine del 2014, chiuderà l’anno con 66 miliardi di dollari di entrate. Complici del clamoroso successo del colosso, naturalmente, sono state le innumerevoli mosse compiute nel corso del suo cammino, a partire naturalmente dal browser, passando per servizi come Gmail, Maps, YouTube fino ad arrivare al sistema operativo Android, al social network Google+ e agli occhiali intelligenti, i GoogleGlass.
Tra le prossime mosse, secondo i rumors, ci sono in primis l’intenzione (già avanzata anche dal patron di Facebook, Zuckerberg) di estendere internet a tutto il globo, e in secondo luogo (impresa decisamente più alla portata) il lancio di un servizio di streaming musicale, sulla falsa riga di Spotify, basato però direttamente su YouTube.

Segui @MatteoButtaroni

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Fauci: «La mancanza di sincerità e di fatti è costata vite umane»

«La mancanza di sincerità e di fatti sul fronte della pandemia è costata molto probabilmente vite umane». Lo ha detto il virologo statunitense, Anthony Fauci,…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Recovery Fund, Conte: «Ha una valenza trasformativa per il Paese»

«Questo piano ha una valenza trasformativa per il Paese». Lo avrebbe detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al termine dell’incontro con i sindacati sul…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lavoro, Bankitalia: «Nel 2020 è cresciuta notevolmente la quota di imprese che usano lo smart working»

Nel 2020, complici le misure restrittive introdotte a causa dell’emergenza sanitaria, la quota delle imprese che hanno fatto ricorso allo smart working è cresciuta in…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, l’indice Rt è sceso a 0,97 dopo cinque settimane in aumento

Nel periodo compreso tra il 30 dicembre 2020 e il 12 gennaio 2021, l’indice di trasmissibilità Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,97 (range 0,85-1,11),…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia