Padoan: “Il rapporto tra deficit e Pil si attesterà al 3% nel 2014” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Padoan: “Il rapporto tra deficit e Pil si attesterà al 3% nel 2014”

“Il deficit/Pil si attesterà al 3% nel 2014 e al 2,9% nel 2015. I vincoli chiesti dall’Europa vengono viene pienamente rispettati”, così il ministro Padoan illustrando la nota di aggiornamento al Def.
“La spending review continuerà e sarà approfondita – ha assicurato -: coprirà i tagli delle imposte per famiglie e imprese, ma allo stesso tempo aumenterà l’efficienza della spesa pubblica. Il governo proseguirà con le riforme strutturali in senso proprio, a cominciare da quella del lavoro ma anche le altre: la delega fiscale e le altre misure volte a rimuovere gli ostacoli alla crescita. La legge di Stabilità, pur nel massimo rispetto dei vincoli di finanza pubblica, troverà spazi di continuo sostegno alla crescita lungo la linea del decreto degli 80 euro: ci saranno la conferma degli 80 euro e il rafforzamento del taglio del cuneo fiscale per le imprese attraverso misure ancora da specificare”.
“Il rapporto tra debito e Pil a legislazione vigente si attesterà al 131,7% nel 2014 e nel 133,4% nel 2015 – ha aggiunto -. L’aumento del debito – ha detto – è da ascriversi al deterioramento del quadro macroeconomico che rende nulla la crescita del Pil nominale”.

 

Scrivi una replica

News

Lavoro: Istat: L’occupazione è più alta tra i laureati che tra i diplomati: 84,3% versus 73,3%

«Nell’edizione dell’indagine del 2023 si è rilevato che quando i genitori hanno un basso livello di istruzione quasi un quarto dei giovani (24%) abbandona precocemente…

17 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Meloni: «I migranti illegali sono nemici di quelli legali»

«I migranti illegali sono nemici di quelli legali». Così il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, nel corso del Trans-Mediterranean Migration Forum di Tripoli, in Libia,…

17 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, il Parlamento europeo conferma il sostegno all’Ucraina «per tutto il tempo necessario e in qualsiasi forma necessaria»

Il Parlamento europeo, che s’è riunito per la prima volta dal giorno delle elezioni europee, ha approvato una risoluzione che chiede un aumento al sostegno…

17 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Medvedev: «Kiev nella Nato sarebbe dichiarazione di guerra»

La Russia torna a ribadire il rischio mondiale di escalation in caso di adesione dell’Ucraina alla Nato, processo che la stessa Alleanza ha collocato, nell’ambito…

17 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia