Aumentano i reati in Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

Aumentano i reati in Italia

omicidiNel corso del 2013 sono stati denunciati quasi 2,9 milioni di reati, mostrando una crescita del 2,6% rispetto all’anno precedente. Un aumento che però non è stato lineare per tutte le tipologie di delitti e per tutte le provincie italiane. In particolare il Sole 24 Ore, che ha elaborato i dati del Ministero dell’Interno, sottolinea l’esponenziale aumento dei reati informatici, che hanno riportato un +20%: un incremento legato per lo più alla sempre maggiore diffusione delle nuove tecnologie. Elevato (+6%) anche l’aumento delle estorsioni.
Aumento del 6%, contro il 16% registrato nel 2012, anche per i furti nelle abitazioni, mentre, in confronto all’anno precedente, sono diminuiti i furti d’auto, scesi a 123 mila.
Un aumento del 12% si è registrato invece nei borseggi, passati a 166 mila. In linea con la crescita media annua le rapine, che nel corso del 2013 hanno riportato un +2,6% a circa 44 mila. Gli omicidi, che nel corso degli anni passati sono rimasti sempre stabili tra i 500 ed i 530 l’anno, nel corso del 2013 hanno registrato un incremento del 64% a 868 casi. Un aumento legato però alla strage di Lampedusa del 3 ottobre scorso, quando persero la vita 366 migranti in seguito al naufragio di un barcone africano con a bordo ben oltre 500 migrati africani.
Notevole l’aumento degli autori di reati denunciati o arrestati: il numero registra infatti un +4,6% passando dai 935 mila del 2012 ai 980 mila del 2013. L’aumento dei denunciati risulta più elevato dell’aumento delle denunce. Tanto per fare un esempio: le denunce per rapina, come già spiegato, sono aumentate del 2,6%, mentre per i denunciati l’aumento è stato del 10%.

Differenze territoriali
Gli aumenti di reati più marcati sono stati registrati a Trieste, con un +19%; a Asti e Piacenza, entrambe con un +16%; e a Lecco, che riporta invece un +13%.
Napoli è la prima città del Paese per il volume complessivo di rapine (8.417 casi) e per il numero di rapine ogni centomila abitanti: 270, contro le 72 della media nazionale. Seguono Milano e Roma.
Ad Asti si verificano invece più furti in abitazione che in qualsiasi altra città italiana. Si parla di quasi mille ogni centomila abitanti (+44%) contro i 414 della media italiana. Pavia e Torino, entrambe sul podio, si fermano a 700 rapine ogni centomila abitanti.
Gli abitanti di Trieste sono i più colpiti dalle frodi informatiche: 422 contro i 230 della media italiana. In questo caso sul podio, rispettivamente al secondo e terzo posto, si posizionano Savona e Napoli. Rimini, insieme a Milano, vanta anche il triste record per il numero generale dei delitti: ben ottomila ogni centomila abitanti. (la media italiana è di 4.756).
Benevento, Matera, Oristano ed Enna, tutte sotto i 2.500 reati denunciati, sono invece le realtà dove si verificano meno delitti.

 

Scrivi una replica

News

Vaccini coronavirus, Biden: “Usa doneranno 500 milioni di dosi ai Paesi poveri”

“Siamo di fronte a una tragedia globale che ha già fatto 4,5 milioni di morti. Per questo dobbiamo fare di più per sconfiggere questa pandemia,…

23 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inps: “6,2 mld ore cig nel periodo di emergenza sanitaria”

“Il numero di ore di cassa integrazione guadagni autorizzate nel periodo dal 1  aprile 2020 al 31 agosto 2021, per emergenza sanitaria, si legge, è…

23 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bce: “Ritmo più basso degli acquisti Pepp, decisa la ripresa nell’Eurozona”

“La Bce procederà la riduzione a un ritmo moderatamente più basso degli acquisti di debito col programma Pepp, dopo l’accelerazione nel secondo e terzo trimestre,…

23 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Vertice Usa-Francia sui sottomarini

Oggi il ministro degli Esteri degli Stati Uniti, Blinken e quello della Francia, Le Drian, terranno un vertice alle Nazioni Uniti, per discutere della questione…

23 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia