Mercato delle auto, prosegue la risalita | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mercato delle auto, prosegue la risalita

mercato_autoNel 2014 dopo sei anni in negativo le immatricolazioni sono tornate a crescere confermando il trend positivo anche nei primi mesi del 2015. Secondo il ministero dei trasporti a marzo le iscrizioni di nuovi veicoli sono aumentate del 15% rispetto al marzo del 2014, dopo il +8% registrato nel primo bimestre del 2015 sullo stesso periodo dello scorso anno.
Guardando i dati riportati nell’Osservatorio sulla filiera autoveicolare italiana 2015, redatto dalla Camera di Commercio di Torino, in collaborazione con Anfia e Camera di Commercio di Modena, si può notare come rispetto all’anno pre-crisi il numero delle immatricolazioni si sia quasi dimezzato, diminuendo del 13% tra 2007 e 2008, dell’1% tra il 2008 e il 2009, del 9% tra il 2009 e il 2010, del 10% tra il 2010 e il 2011.
Il picco maggiore si è registrato tra il 2011 e il 2012 (-20%), a cui sono seguiti il rallentamento della caduta (-7%) riscontrato tra il 2012 e il 2013, e la risalita, del 5%, tra 2013 e 2014. Per l’anno in corso le stime indicano un +12%.
Analogamente è andata anche per la produzione: dopo una serie di cali tra il 2007 e il 2012, nel 2013 si è registrato una sorta di pareggio che si è poi tramutato in una risalita, del 6%, nel 2014.
In controtendenza sono invece risultate le esportazioni che, a parte una crescita costante tra 2009 e 2011 (da 13.092 milioni di euro a 19.131 milioni) e una lieve risalita nel 2013 (19.310 milioni di euro) sul 2012 (18.239 milioni di euro), hanno chiuso il 2014 in calo di 0,2 punti percentuali, a 19.268 milioni di euro.
Al contrario le importazioni, che sono scese tra il 2007 e il 2009 (da 12.054 milioni di euro a 9.097 milioni) e nel 2012 sul 2011 (da 11.824 milioni di euro a 10.657 milioni) , sono in crescita constante ormai dal 2012. Lo scorso anno le importazioni dai paesi esteri sono cresciute del 4,2% a 11.726 milioni di euro.
In termini di fatturato l’intera filiera dell’auto ha riportato, sempre nel 2014, una crescita del 3,6% (dopo il +1,8% del 2013 sul 2012) a 40 miliardi di euro (dai 38,63 miliardi del 2013 e i 37,96 del 2012). Tra i vari dati l’Osservatorio spiega poi che, calcolando anche la componentistica, le imprese che in Italia operano nel settore sono 2.539 e danno lavoro a 165.300 persone.

(articolo pubblicato il 2 aprile 2015 su Tgcom24)

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, quarantena e tampone obbligatori per chi viene in Italia dal Regno Unito

Quarantena obbligatoria di 5 giorni con obbligo di tampone per chi arriva in Italia dal Regno Unito. Lo prevede un’ordinanza firmata dal ministro della Salute,…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, dal 26 giugno via obbligo mascherine all’aperto

Anche la Spagna, come la Francia alcuni giorni fa, ha annunciato che a breve toglierà l’obbligo di mascherina all’aperto. A riferirlo il premier Pedro Sanchez,…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, Trump: «Deciderò se ricandidarmi dopo elezioni midterm»

L’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è tornato a parlare non escludendo una sua ricandidatura nel 2024, ipotesi di cui si discute da tempo.…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Novara, sindacalista muore investito da un camion durante una manifestazione

Adil Belakhdim, 37 anni, coordinatore interregionale dei SiCobas, è morto questa mattina investito da un camion. L’episodio è avvenuto davanti ai cancelli della Lidl di…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia