Commercio estero, Istat: a febbraio surplus di 3,5 miliardi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Commercio estero, Istat: a febbraio surplus di 3,5 miliardi

Rispetto al mese precedente, a febbraio 2015 si rileva una crescita per entrambi i flussi commerciali con l’estero, più ampia per le esportazioni (+2,5%) che per le importazioni (+0,6%).
L’incremento congiunturale dell’export è determinato da una crescita delle vendite particolarmente sostenuta verso i mercati extra Ue (+4,5%), a fronte di un incremento più limitato (+0,8%) verso l’area Ue. I beni strumentali (+7,6%), i beni di consumo durevoli (+3,9%) e i prodotti energetici (+2,7%) sono in espansione.
L’aumento congiunturale dell’import è principalmente determinato dall’area extra Ue (+1,1%). La crescita è diffusa a tutti i principali raggruppamenti di beni, a eccezione dei prodotti intermedi (-1,8%) e dei prodotti energetici (-1,3%).
Nell’ultimo trimestre, la dinamica congiunturale dell’export (+1,1%) risulta positiva per entrambe le aree di interscambio. Al netto dei prodotti energetici la crescita è più sostenuta (+1,8%), con i beni di consumo durevoli (+3,2%) in rilevante espansione.
A febbraio 2015, l’incremento tendenziale delle esportazioni (+3,7%) è trainato dalle vendite verso l’area extra Ue (+7,1%). L’aumento in valore riflette la positiva dinamica sia dei valori medi unitari (+2,4%), sia dei volumi (+1,3%).
Nello stesso mese, il contenuto incremento tendenziale dell’import (+1,0%) è la sintesi della crescita degli acquisti dall’area Ue (+4,9%) e della flessione (-4,1%) dall’area extra Ue. Al netto dei prodotti energetici (-27,8%), si registra una marcata crescita tendenziale (+6,8%).
A febbraio 2015, l’avanzo commerciale è di 3,5 miliardi (+2,7 miliardi a febbraio 2014). Al netto dell’energia, la bilancia risulta in attivo per 6,1 miliardi.
A febbraio 2015, la crescita tendenziale dell’export è particolarmente sostenuta per Stati Uniti (+48,5%) e Repubblica ceca (+14,3%). Anche Polonia (+10,8%) e Turchia (+10,6%) sono in forte espansione. In marcata crescita le vendite di mezzi di trasporto, autoveicoli esclusi (+32,8%) e solo autoveicoli (+31,6%).
Gli acquisti da Stati Uniti (+20,5%) e Cina (+18,1%) e di mezzi di trasporto, esclusi autoveicoli (+30,1%) e solo autoveicoli (+19,1%) sono in forte crescita.

(fonte: Istat)

 

Scrivi una replica

News

Oms: «Il Covid è ancora un’emergenza sanitaria internazionale»

Il Covid «continua a costituire un’emergenza di sanità pubblica di interesse internazionale». Così Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms, l’Organizzazione mondiale della Sanità, nel rapporto…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ambiente, nel 2022 in 29 città italiane superati i limiti giornalieri di PM10

«Nel 2022, 29 città su 95 hanno superato i limiti giornalieri di PM10». Lo denuncia Legambiente, con il report “Mal’Aria di città 2023: cambio di…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inflazione, Giorgetti: «Il tessuto economico tiene»

«L’attuale scenario internazionale è caratterizzato ormai da da diversi mesi da un’inflazione diffusa, eccezionalmente elevata e persistente, che sta esercitata grande pressione sulle famiglie e…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania: nel quarto trimestre Pil in diminuzione (-0,2%)

Nel quarto trimestre, il Prodotto interno lordo tedesco è diminuito dello 0,2% su base trimestrale. Lo rende noto Destatis, l’Ufficio federale di statistica, diffondendo una…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia