L’uso del bancomat in Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

L’uso del bancomat in Italia

carta di creditoGli ultimi dati disponibili, relativi al primo semestre del 2015, testimoniano un utilizzo crescente del bancomat in Italia. Dove l’utilizzo delle carte di pagamento, delle pre-pagate e dei bancomat è ancora scarsamente diffuso. Specialmente nel confronto con le principali economie europee.
I motivi sono diversi. Quali? La sicurezza, ad esempio. Stando ad una rilevazione Paysafecard, condotta sulle abitudini di acquisto on-line degli italiani, il 23,8% teme il furto dei dati della carta di credito e il 17,9% la violazione delle password dei servizi di pagamento on-line come PayPal. E così il 50,1% degli italiani preferisce utilizzare i contanti anche per effettuare compere on-line.
E’ necessario, poi, tener conto della consistente presenza dei cosiddetti unbanked, ovvero le persone che non hanno un conto corrente presso una banca e di conseguenza saldano i propri acquisti attraverso l’utilizzo del contante. In Italia, secondo una stima della Cgia di Mestre relativa al 2013, sono 15 milioni.
Tuttavia, nei primi sei mesi del 2015, i pagamenti effettuati con il bancomat sono cresciuti del 2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, passando da 645 milioni circa a 658 milioni di operazioni. Lo sostiene l’ultima rilevazione del Consorzio Bancomat, il gestore dei circuiti Bancomat e PagoBancomat a cui aderiscono oltre 500 banche che detengono oltre l’85% dell’operatività effettuata con la carta di debito a livello nazionale. Secondo la rilevazione, inoltre, è cresciuto del 3,5% anche l’ammontare speso, passato da 39,4 a 40,8 miliardi di euro.
Nei mesi scorsi, l’Unione europea ha disposto un tetto sia alle commissioni sulle carte di credito, fissato allo 0,3% del valore della transazione, sia a quelle applicate sui bancomat: in questo caso, il limite scende allo 0,2%. Lo scopo: Bruxelles spera di ridurre il costo dei beni e dei servizi acquistati dai consumatori europei. D’altronde, osserva l’Ue, i costi delle transazioni influiscono sui prezzi finali. Stando alle previsioni dell’Ue, i nuovi limiti consentiranno risparmi consistenti tanto per i consumatori (730 milioni di euro l’anno) quanto per i commercianti (6 miliardi di euro annui).

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, quarantena e tampone obbligatori per chi viene in Italia dal Regno Unito

Quarantena obbligatoria di 5 giorni con obbligo di tampone per chi arriva in Italia dal Regno Unito. Lo prevede un’ordinanza firmata dal ministro della Salute,…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, dal 26 giugno via obbligo mascherine all’aperto

Anche la Spagna, come la Francia alcuni giorni fa, ha annunciato che a breve toglierà l’obbligo di mascherina all’aperto. A riferirlo il premier Pedro Sanchez,…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, Trump: «Deciderò se ricandidarmi dopo elezioni midterm»

L’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è tornato a parlare non escludendo una sua ricandidatura nel 2024, ipotesi di cui si discute da tempo.…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Novara, sindacalista muore investito da un camion durante una manifestazione

Adil Belakhdim, 37 anni, coordinatore interregionale dei SiCobas, è morto questa mattina investito da un camion. L’episodio è avvenuto davanti ai cancelli della Lidl di…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia