Troppe poche imprese puntano sull’e-commerce | T-Mag | il magazine di Tecnè

Troppe poche imprese puntano sull’e-commerce

ecommerceMentre in Europa le aziende e i consumatori si sono largamente accorti delle potenzialità della rete, sia per la vendita sia per l’acquisto di beni e servizi, in Italia siamo ancora in ritardo su entrambi i fronti.
Nell’Unione europea, infatti, la media delle imprese che vendono on-line si attesta al 15,18%, nel nostro Paese scende al 5,34%, ponendosi al lato opposto della classifica rispetto a Paesi come la Repubblica Ceca (con un quota pari al 26,54%) o la Danimarca (con il 26,36%).
E’ c’è di peggio, mentre, secondo Paysafecard, la quota di consumatori che pensa di acquistare in rete nel corso dei prossimi dodici mesi risulta elevata (il 96,4%), da uno studio di Unioncamere emerge che le ancora troppe imprese non reputano internet necessario per la propria attività: ben il 40% del totale.
Stando alla ricerca dell’Unione delle Camere di Commercio, a oggi, solo il 16% degli italiani preferisce effettuare i propri acquisti in rete. Eppure, segnala l’associazione di categoria, c’è una quota potenziale pari a circa trenta consumatori su cento che, nonostante non abbia ancora mai fatto acquisti on-line, dichiara che potrebbe fare acquisti di questo genere nell’immediato futuro.
Ma perché preferire lo store online al negozio fisico o viceversa? Il vantaggio degli acquisti online, hanno dimostrato diverse ricerche, risiede soprattutto nella convenienza e nella comodità. Il negozio fisico, invece, viene preferito per la possibilità di toccare con mano i prodotti che si andranno poi ad acquistare. Per questo i due aspetti si stanno sempre più plasmando. C’è chi verifica i prodotti dal vivo per poi acquistarli in rete ad un prezzo più conveniente e chi fa il contrario, cioè valuta la qualità dei prodotti online (attraverso recensioni o confrontandoli con oggetti simili ma di marche diverse) e poi si reca al negozio per l’acquisto.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Paolo Figliuolo nominato Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19

«Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha nominato il Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo nuovo Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19». Lo rende noto…

1 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, ex presidente Sarkozy condannato a tre anni

L’ex presidente francese, Nicolas Sarkozy, è stato condannato oggi a tre anni, di cui due con la condizionale, per lo scandalo delle intercettazioni. Tra le…

1 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

È morto l’ex segretario generale della Uil, Pietro Larizza

Il segretario generale della Uil dal 1992 al 2000, Pietro Larizza, è morto all’età di 85 anni. Lo ha reso noto il sindacato attraverso una…

1 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Birmania, due nuove accuse contro San Suu Kyi

Violazione delle legge sulla comunicazione e incitamento al disordine pubblico. Queste sono le due nuove accuse rivolte alla leader birmana deposta dal colpo di stato…

1 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia