Torna a crescere il monte ore lavorate | T-Mag | il magazine di Tecnè

Torna a crescere il monte ore lavorate

ImpreseL’anno scorso è proseguita per le imprese la fase di miglioramento già osservata in precedenza: fatturato in crescita (più per i servizi che per la manifattura) e vendite su in diversi settori nel periodo 2014-2015. Autoveicoli, soprattutto (+21,4%). Poi farmaceutica (+6,6%), altri mezzi di trasporto (+4,5%), altre industrie manifatturiere (+4,1%), articoli in gomma (+3,5%) e abbigliamento (+3,2%).
I dati dell’Istat contenuti nel Rapporto sulla competitività dei settori produttivi sono un ottimo strumento per quantificare la risalita economica dell’Italia. Oltre a quelli menzionati, anche altri settori hanno evidenziato una fase di ripresa: quello delle bevande (+4,8%), della fabbricazione di computer (+4,4%), delle apparecchiature elettriche (+3,1%) e dei prodotti in metallo (+1,5%).
Nei servizi, invece, è il comparto legato alla ricerca e fornitura di personale ad avere registrato le migliori performance (fatturato +16,9%, che fa seguito al +9,5% del 2013-2014). Ad ogni modo, nel loro complesso, queste tendenze hanno avuto ripercussioni positive sul fronte occupazionale, a conferma dei recenti progressi registrati nelle imprese.
Tra il 2013 e il 2015 le imprese con dipendenti attive – quelle cioè che hanno attraversato in modo continuativo l’ultima fase della crisi – risultano essere circa un milione. Queste, nel periodo considerato, hanno creato 1,1 milioni di posti di lavoro, mentre 845 mila sono quelli distrutti, con un saldo positivo di 255 mila. Ma l’inversione di tendenza ha riguardato anche le ore lavorate.
Secondo un’indagine Tecnè, infatti, dal 2008 al 2014 le ore lavorate hanno registrato una contrazione del 9,4%. Ma dal terzo trimestre del 2014, ricorda l’Istat, l’input di lavoro è tornato a crescere arrivando a registrare un aumento del monte ore lavorate del 3,2% su base tendenziale nel terzo trimestre 2015. Un valore, aggiunge l’istituto di statistica, “paragonabile a quelli pre-crisi”.
Tuttavia la crescita di ore lavorare – in particolare nella manifattura – è dipeso piuttosto dall’incremento di ore lavorate per dipendente. In questo modo la tenuta competitiva è emersa non tanto dalla creazione di nuovi posti di lavoro, quanto dal recupero di intensità del lavoro per dipendente.
A maggior ragione tale processo è stato osservato nel settore delle costruzioni, tra i più colpiti dalla crisi. Il monte ore lavorate è tornato a crescere del 4,1% soltanto nel terzo trimestre 2015, dopo la variazione nulla del periodo precedente (che comunque aveva interrotto una lunga fase di contrazioni consecutive). Nel segmento dei servizi, invece, il rialzo era già avvenuto: il monte ore lavorate è in aumento dal terzo trimestre del 2014, e nel terzo trimestre del 2015 ha evidenziato un +3,7% su base tendenziale.

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, richiesta di sospensione per il vaccino Johnson&Johnson

Gli Stati Uniti chiedono una sospensione sul vaccino Johnson&Johnson dopo alcuni casi di coagulazione. L’anticipazione è del New York Times, che ha sottolineato come la…

13 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “A febbraio produzione industriale +0,2%”

“A febbraio 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale aumenti dello 0,2% rispetto a gennaio. Nella media del trimestre dicembre-febbraio il livello della…

13 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Case, si allungano i tempi di vendita secondo un’analisi di Tecnocasa

Dall’analisi condotta dall’Ufficio Studi Tecnocasa dal 2010 ad oggi, limitato alle grandi città, emerge un lieve rallentamento delle tempistiche per la compravendita della casa nelle…

13 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, studio commercialisti: “-35 miliardi nella ristorazione”

Dall’Osservatorio sui bilanci 2019 del Consiglio e della Fondazione nazionale dei commercialisti emerge che nel 2021 si stima una riduzione del fatturato del 35% contro…

13 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia