I salari dei laureati occupati allʼestero | T-Mag | il magazine di Tecnè

I salari dei laureati occupati allʼestero

disoccupazione_giovanile_lavoroLa quota dei giovani, che vivono in Italia e si dicono disponibili a trasferirsi all’estero per motivi di lavoro, non ha eguali nel resto d’Europa. Secondo il Rapporto Giovani 2016 sulla condizione giovanile in Italia dell’Istituto Toniolo di Milano, il 61% degli intervistati si è detto disponibile a lasciare l’Italia per lavoro. Una percentuale superiore a quella riscontrata nei coetanei di Spagna, Francia, Regno Unito e Germania, con i quali lo studio per la prima volta quest’anno ha fatto un confronto.
Sei ragazzi su dieci hanno ammesso di essere disponibili a trasferirsi oltre confine, seguendo così l’esempio dei tanti italiani che lo hanno fatto recentemente: secondo un’elaborazione dell’Ufficio studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati ISTAT, nel 2014 ben 45mila under 40 hanno lasciato il nostro Paese, per motivi di studio o lavoro: il 34,3% in più rispetto al 2012. Una volta all’estero, i giovani italiani, che riescono a trovare un impiego, possono contare su compensi più elevati rispetto a quelli riconosciuti ai loro coetanei che sono rimasti in Italia. Il discorso vale specialmente per chi è in possesso di una laurea magistrale.
Secondo l’ultimo XVII Rapporto Almalaurea sulla condizione occupazionale dei laureati, oltre ad avere maggiori opportunità lavorative – ad un anno dal titolo, il 38% degli italiani all’estero ha un lavoro stabile, oltre 4 punti percentuali in più rispetto al complesso dei magistrali occupati in Italia –, i laureati magistrali percepiscono un salario medio “notevolmente superiore” rispetto a quelli dei loro omologhi che lavorano nel nostro Paese: 1.480 euro contro 1.040. Una differenza consistente compensata (a volte) da un costo della vita superiore e che cresce con il passare del tempo: a cinque anni dalla laurea, i magistrali italiani occupati all’estero guadagnano mediamente 2.146 euro netti al mese contro i 1.298 dei laureati che lavorano in Italia.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 41,8 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 41.809.596. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre cento accademici hanno chiesto misure restrittive più drastiche al governo

Oltre cento scienziati e docenti universitari hanno scritto un appello al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e a quello del Consiglio, Giuseppe Conte. Nella lettera,…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Negli Stati Uniti, con il coronavirus persi 2,5 milioni di anni di potenziale vita umana»

Circa 2,5 milioni di anni di potenziale vita umana. A tanto ammonta il “costo” del coronavirus negli Stati Uniti. La stima è contenuta in uno…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito e Giappone firmano accordo commerciale

È stato siglato oggi il primo accordo commerciale post-Brexit per il Regno Unito. Si tratta dell’intesa con il Giappone (firma avvenuta a Tokyo, presente per…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia