I salari dei laureati occupati allʼestero | T-Mag | il magazine di Tecnè

I salari dei laureati occupati allʼestero

disoccupazione_giovanile_lavoroLa quota dei giovani, che vivono in Italia e si dicono disponibili a trasferirsi all’estero per motivi di lavoro, non ha eguali nel resto d’Europa. Secondo il Rapporto Giovani 2016 sulla condizione giovanile in Italia dell’Istituto Toniolo di Milano, il 61% degli intervistati si è detto disponibile a lasciare l’Italia per lavoro. Una percentuale superiore a quella riscontrata nei coetanei di Spagna, Francia, Regno Unito e Germania, con i quali lo studio per la prima volta quest’anno ha fatto un confronto.
Sei ragazzi su dieci hanno ammesso di essere disponibili a trasferirsi oltre confine, seguendo così l’esempio dei tanti italiani che lo hanno fatto recentemente: secondo un’elaborazione dell’Ufficio studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati ISTAT, nel 2014 ben 45mila under 40 hanno lasciato il nostro Paese, per motivi di studio o lavoro: il 34,3% in più rispetto al 2012. Una volta all’estero, i giovani italiani, che riescono a trovare un impiego, possono contare su compensi più elevati rispetto a quelli riconosciuti ai loro coetanei che sono rimasti in Italia. Il discorso vale specialmente per chi è in possesso di una laurea magistrale.
Secondo l’ultimo XVII Rapporto Almalaurea sulla condizione occupazionale dei laureati, oltre ad avere maggiori opportunità lavorative – ad un anno dal titolo, il 38% degli italiani all’estero ha un lavoro stabile, oltre 4 punti percentuali in più rispetto al complesso dei magistrali occupati in Italia –, i laureati magistrali percepiscono un salario medio “notevolmente superiore” rispetto a quelli dei loro omologhi che lavorano nel nostro Paese: 1.480 euro contro 1.040. Una differenza consistente compensata (a volte) da un costo della vita superiore e che cresce con il passare del tempo: a cinque anni dalla laurea, i magistrali italiani occupati all’estero guadagnano mediamente 2.146 euro netti al mese contro i 1.298 dei laureati che lavorano in Italia.

 

Scrivi una replica

News

Nato, Biden: «La Russia è una minaccia diretta, la Cina una sfida sistemica»

Per la NATO «la Russia è una minaccia diretta e la Cina è una sfida sistemica». Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, intervenendo…

30 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Putin: «La Russia è aperta al dialogo»

«La Russia è aperta al dialogo sulla stabilità strategica mondiale, il disarmo e il commercio». Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, in un…

30 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Emergenza sanitaria, Fondazione Gimbe: «Impennata dei nuovi casi Covid»

«Prosegue l’impennata» di nuovi casi di Covid-19. Lo rende noto la Fondazione Gimbe, che monitora indipendentemente l’andamento della pandemia in Italia, sottolineando che nell’ultima settimana,…

30 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Siccità: l’epicentro si sta spostando verso il Centro Italia

Dopo gli ultimi rovesci, che pur non hanno risolto l’emergenza sul bacino padano, l’epicentro della siccità si sta spostando, estendendosi verso le regioni del Centro…

30 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia