Su retribuzioni e potere d’acquisto | T-Mag | il magazine di Tecnè

Su retribuzioni e potere d’acquisto

consumi_crisi_economicaNel 2015 è aumentata tanto la retribuzione annuale media dei lavoratori italiani quanto, complice un’inflazione pressoché nulla, anche il potere d’acquisto. Incrementi che, per quanto positivi, non hanno rilanciato definitivamente i consumi. Secondo un’analisi condotta dall’OD&M Consulting, complice un’inflazione sostanzialmente nulla – dopo l’incremento dello 0,2% registrato l’anno precedente, nel 2015 l’inflazione è cresciuta dello 0,1% su base annua (dati ISTAT) –, nel 2015 la retribuzione totale annua media degli italiani è aumentata del 3,7% rispetto al 2014. Si tratta di una media, naturalmente.
L’incremento rilevato dall’OD&M Consulting ha interessato i lavoratori italiani con intensità diverse: i dirigenti e gli operai hanno registrato gli aumenti più rilevanti, mentre le retribuzioni degli impiegati e dei quadri sono rimaste sostanzialmente stabili rispetto all’anno precedente.
Complice un’inflazione pressoché invariata rispetto all’anno precedente, lo studio sottolinea che l’incremento delle retribuzioni è stato accompagnato anche da un conseguente aumento del potere d’acquisto. Come confermato anche dall’ISTAT, del resto: secondo i dati dell’Istituto nazionale di statistica, nel 2015 il potere di acquisto delle famiglie consumatrici è cresciuto dello 0,8% rispetto all’anno precedente.
Per quanto positivo – il potere d’acquisto delle famiglie italiane non aumentava su base annua dal 2007 –, l’incremento registrato dall’ISTAT è attribuibile principalmente alla bassa inflazione e inoltre non si è ancora tradotto in una ripresa definitiva dei consumi, la cui crescita è caratterizzata da un andamento altalenante: a marzo l’indicatore dei consumi elaborato da Confcommercio ha registrato un calo dello 0,4% rispetto al mese di febbraio, con un incremento dell’1,5% su base annua.
Eppure Confesercenti osservava che, rispetto allo scorso anno, l’attuale discesa dei prezzi permetterebbe (a parità di beni e servizi acquistati) un risparmio di quasi due miliardi di euro per gli italiani, pari a circa 90 euro l’anno a famiglia.

 

Scrivi una replica

News

Biden all’Onu: «Rimanere vigili sulla minaccia del terrorismo»

«Dobbiamo anche rimanere vigili sulla minaccia del terrore, che il terrorismo pone a tutte le nostre nazioni, che provenga da regioni lontane del mondo o…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pnnr, Draghi: «Determinati a prevenire qualsiasi tentativo di frodi e infiltrazioni criminale»

«L’arrivo dei fondi del Next generation Eu è una grande sfida per tutti i Paesi europei e in particolare per l’Italia». Lo ha scritto il…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Biden all’Onu: «Decennio decisivo per il nostro mondo»

«È un decennio decisivo per il nostro mondo». Così il presidente degli Stati Uniti Joe Biden nel suo primo discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite.…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corte europea dei diritti umani: «Mosca responsabile della morte dell’ex spia Alexander Litvinenko»

La Russia è responsabile dell’assassinio dell’ex agente del Kgb, Alexander Litvinenko, ucciso tramite polonio a Londra nel 2006. Lo sostiene la Corte europea dei diritti…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia