Lavoratori autonomi ancora in difficoltà | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoratori autonomi ancora in difficoltà

computer_lavoroL’aumento degli occupati avvenuto nell’ultimo anno – ad aprile, l’ISTAT ha registrato 215mila posti di lavoro in più (+1%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente – è attribuibile interamente ai dipendenti a tempo indeterminato. La crescita occupazionale non ha riguardato né i dipendenti con contratto a termine né i lavoratori autonomi.
Lavoratori autonomi che sono stati tra i più colpiti dalla crisi economica: secondo Confesercenti, tra il 2007 e il 2015 i lavoratori autonomi sono diminuiti di 552 mila unità (-10%). In pratica, la crisi economica ha bruciato un posto di lavoro autonomo su dieci.
Tra gli autonomi la situazione non è rosea anche per chi è riuscito a rimanere occupato: secondo la CGIA di Mestre – che include tra gli autonomi i piccoli imprenditori, gli artigiani, i commercianti, i liberi professionisti e i coadiuvanti familiari –, nel 2014 il 24,9% delle famiglie con reddito principale da lavoro autonomo ha vissuto con una disponibilità economica inferiore a 9.455 euro annui – ovvero al di sotto della soglia di povertà fissata dall’ISTAT – contro il 14,6% delle famiglie dei lavoratori dipendenti.
Eppure, nonostante tutto, il lavoro autonomo rappresenta ancora una via percorsa da parecchi giovani – il 15% degli occupati italiani nella fascia d’età tra i 15 e i 24 anni è imprenditore o lavoratore autonomo contro il 6,5% della media europea – e desiderata da molti altri. Secondo il rapporto Youth entrepreneurship in Europe: Values, attitudes, policies, circa la metà dei giovani europei desidera un lavoro autonomo o a una carriera da imprenditore. Un’aspirazione che si scontra con il difficile momento economico dell’Europa: solo il 41% dei giovani europei ritiene fattibile diventare un imprenditore o lavoratore autonomo, una percentuale che scende al di sotto del 30% tra i giovani che vivono nei Paesi dell’area mediterranea.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 194,3 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 194.337.614. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

26 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus: in Italia, tornano a crescere i ricoveri tra i positivi

L’aumento dei contagi, registrato negli ultimi giorni a causa della variante Delta – più contagiosa e aggressiva rispetto alle precedenti varianti – si sta riflettendo…

26 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cinema, alla Mostra di Venezia ci saranno cinque film italiani in gara: un record

Cinque film italiani in concorso alla 78/ma Mostra del cinema di Venezia (1-11 settembre). Si tratta di “È stata la mano di Dio” di Paolo…

26 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Covid-19: oltre cento bambini morti in Indonesia

Oltre cento bambini a settimana sono morti questo mese in Indonesia a causa del coronavirus, si tratta del tasso più elevato al mondo. A riferirlo…

26 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia