Nadia Murad Basee e Lamiya Aji Bashar hanno vinto il premio Sakharov 2016 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Nadia Murad Basee e Lamiya Aji Bashar hanno vinto il premio Sakharov 2016

Nadia Murad Basee e Lamiya Aji Bashar hanno vinto il premio Sakharov 2016, assegnato ogni anno dal Parlamento europeo alle “persone che abbiano contribuito in modo eccezionale alla lotta per i diritti umani in tutto il mondo”. L’assegnazione del premio, che “attira l’attenzione sulla violazione dei diritti umani oltre a sostenere i vincitori e la loro causa”, è stata annunciata dopo la conferenza dei capigruppo del Parlamento europeo, a Strasburgo.
Nadia Murad Basee e Lamiya Aji Bashar sono originarie del villaggio di Kocho, nell’Iraq settentrionale. Nel 2014 sono state rapite dai terroristi del gruppo Stato islamico, per poi essere liberate e diventare “portavoce delle donne colpite dalla campagna di violenza sessuale dell’IS”. Il Parlamento europeo scrive che le due donne “sostengono pubblicamente la comunità yazidi in Iraq, una minoranza religiosa che è stata oggetto di una campagna di genocidio da parte dei militanti dell’IS”.

 

Scrivi una replica

News

Super Green Pass, Costa: «Inizia una nuova fase nel Paese»

«Da oggi inizia una nuova fase nel Paese». Così il sottosegretario alla Salute Andrea Costa intervenendo come ospite a SkyTg24, nel giorno dell’entrata in vigore…

6 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Birmania, Aung San Suu Kyi condannata a due anni

Alla fine la giunta militare birmana ha ridotto da quattro a due anni la pena inflitta al Nobel per la pace, Aung San Suu Kyi,…

6 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

India-Russia, Modi: «Accordi per cooperazione nella difesa»

«Gli accordi conclusi oggi in vari campi ci aiuteranno a espandere la nostra cooperazione nella difesa, che si sta rafforzando attraverso lo sviluppo e la…

6 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pechino 2022, Cina: «Contromisure a boicottaggio Usa»

Se gli Stati Uniti «insistono per andare per la propria strada con il cosiddetto “boicottaggio diplomatico”» delle Olimpiadi invernali di Pechino, la Cina «adotterà sicuramente…

6 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia