Un’impresa su cinque è a conduzione femminile | T-Mag | il magazine di Tecnè

Un’impresa su cinque è a conduzione femminile

L'auto-imprenditorialità può essere una via da seguire per molte donne in un mercato del lavoro caratterizzato da una scarsa partecipazione della componente femminile
di Redazione

Il mercato del lavoro italiano è caratterizzato da una platea degli occupati – nel suo ultimo report diffuso a settembre, l’ISTAT ne ha contati 22,8 milioni (dati provvisori) – ancora numericamente esigua. La crisi economica ha inciso parecchio: pur avendo raggiunto a settembre il 57,5% (il livello più alto dal giugno del 2009), il tasso di occupazione – ovvero il rapporto tra chi ha un impiego e la popolazione di età compresa tra i 15 e i 64 anni – rimane ancora lontano dai livelli precedenti alla crisi, quando raggiungeva il 58,8%.

working-1219889_1280

Tuttavia alcuni analisti osservano che una delle principali debolezze del mercato del lavoro italiano è rappresentata dalla scarsa partecipazione della componente femminile: a settembre il tasso di occupazione tra le donne ha toccato il 48,2% – il livello più elevato dal 2004 –, ma resta ancora al di sotto del 66,9% registrato tra i maschi.
Tante donne hanno tentato così la via dell’auto-imprenditorialità. Un percorso seguito da un numero crescente di lavoratrici: l’ultimo Osservatorio dell’Imprenditoria femminile di Unioncamere-InfoCamere – i dati sono aggiornati al 30 settembre 2016 – certifica che il numero delle attività guidate da una donna è in continua crescita. Ad oggi le imprese femminili sono oltre 1,3 milioni, pari al 21,74% delle aziende registrate in Italia.
La maggior parte delle imprenditrici decide di aprire un attività nel settore terziario, dove opera il 65,7% (870mila unità circa) del totale delle imprese femminili e nel settore primario (agricoltura, silvicoltura e pesca), in cui si concentra quasi il 16,5% delle imprese femminili (circa 218 mila).
Il Rapporto ImpresaInGenere, realizzato da Unioncamere con la collaborazione del ministero dello Sviluppo economico e della presidenza del Consiglio dei ministri-Dipartimento Pari Opportunità, sottolinea che nel 2015 le imprese femminili erano 35mila in più rispetto al 2010 e che il loro aumento rappresenta il 65% dell’incremento complessivo dell’intero tessuto imprenditoriale italiano (+53mila imprese) nello stesso periodo.
Dunque le imprenditrici italiane sono state più dinamiche rispetto ai loro colleghi maschi: tra le prime, il tasso di crescita tra il 2010 e il 2015 è stato del 3,1% in più contro lo 0,5% registrato tra le imprese maschili.

 

1 Commento per “Un’impresa su cinque è a conduzione femminile”

  1. […] Un’impresa su cinque è a conduzione femminile Fonte: T-mag Il mercato del lavoro italiano è caratterizzato da una platea degli occupati – nel suo ultimo report diffuso a settembre, l’ISTAT ne ha contati 22,8 milioni … […]

Scrivi una replica

News

Ue, Gentiloni: «La crisi non è alle nostre spalle»

«La crisi non è alle nostre spalle». Lo ha detto il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, intervenendo in occasione del Foro di dialogo Italia-Spagna. «La velocità…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, De Luca: «Da venerdì in Campania coprifuoco alle 23»

«Ci prepariamo a chiedere in giornata il coprifuoco. Il blocco di tutte attività e della mobilità da questo fine settimana in poi». Lo ha reso…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa 2020, nuove regole per l’ultimo dibattito Trump-Biden

Nel corso del dibattito televisivo tra i due candidati alla presidenza degli Stati Uniti, Donald Trump e Joe Biden, in programma giovedì – l’ultimo prima…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Conte: «Le prime dosi di vaccino potrebbero essere disponibili a inizio dicembre»

Le prime dosi del vaccino contro il coronavirus potrebbero essere «disponibili all’inizio di dicembre» 2020. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia