Scende la fiducia dei consumatori, torna su quella delle imprese | T-Mag | il magazine di Tecnè

Scende la fiducia dei consumatori, torna su quella delle imprese

L’Istat ha registrato un inversione di tendenza rispetto all’andamento che ha interessato la seconda parte del 2016
di Redazione

Al contrario di quanto rilevato a dicembre – quando il clima di fiducia dei consumatori è aumentato, a fronte di una diminuzione del clima di fiducia delle imprese – a gennaio 2017 la situazione si è invertita: gli ultimi dati dell’Istat evidenziano, infatti, un peggioramento della fiducia dei consumatori, a 108,8 punti dai 110,9 di dicembre, e un miglioramento di quella delle imprese, da 100,2 punti a 102,5.

negozio

Soffermandosi sul clima di fiducia dei consumatori si può osservare come a dare un apporto negativo all’indice generale siano stati soprattutto quello che misura il clima economico del paese, passato da 133,3 punti a 124,8, e quello che misura il clima futuro, sceso a 111,6 punti dai 116 di dicembre 2016. Bene, invece, i giudizi sulla situazione personale e su quella corrente, passati rispettivamente da 102,7 punti a 103,8 e da 106,2 punti a 107,6.
Peggiorano nuovamente sia i giudizi che le attese sulla situazione economica del Paese, da -41 a -52 e da -17 a -28, mentre migliorano le attese sulla disoccupazione, per le quali l’indice passa da 20 a 33 punti. Per quanto riguarda invece la famiglia in senso stretto, l’Istituto nazionale di statistica ha rilevato un peggioramento anche dei giudizi (da -25 a -27) e delle attese (da -4 e a -9) sulla situazione economica della famiglia, mentre migliorano i giudizi sul bilancio familiare (da 3 punti a 12) e le opportunità attuali di risparmio (da 112 a 122).
Passando alle imprese, l’Istat ha registrato un miglioramento per quasi tutte le principali tipologie analizzate: nell’industria manifatturiera il clima di fiducia è passato da 103,7 punti a 104,8, nelle imprese di costruzioni si passa invece dai 120,4 punti di dicembre ai 123,9 di gennaio, in quelle dei servizi di mercato da 102,5 a 105,4. L’unica tipologia di imprese a riportare un flessione è quella delle imprese del commercio, per le quali l’indice di fiducia scende di ben quattro punti: passando da 107,5 punti a 103,3.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Conte: «Ci sono le condizioni per proseguire lo stato d’emergenza dopo il 31 luglio»

«Ragionevolmente, ci sono le condizioni per proseguire lo stato di emergenza per il coronavirus dopo il 31 luglio». Lo ha detto il presidente del Consiglio,…

10 Lug 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, la presidente ad interim della Bolivia è risultata positiva

La situazione continua ad essere preoccupante in America Latina e la presidente ad interim della Bolivia, Jeanine Anez, ha annunciato di essere risultata positiva ad…

10 Lug 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Sud, trovato morto il sindaco di Seul

Un biglietto di scuse e di ringraziamento «a tutti coloro che hanno fatto parte della mia vita» è stato trovato nella residenza del sindaco di…

10 Lug 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «Nel 2020 il Pil italiano dovrebbe contrarsi del 9,5%»

Nel 2020, il Prodotto interno lordo italiano dovrebbe contrarsi del 9,5%, «in uno scenario di base, in cui si presuppone che la diffusione della pandemia…

10 Lug 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia