Sanremo al tempo della social tv | T-Mag | il magazine di Tecnè

Sanremo al tempo della social tv

In presenza di grandi eventi la tv generalista ottiene ascolti da record, ma il calcio sembra non avere rivali. Aumentano le interazioni sui social media
di Redazione

Nonostante la fruizione televisiva sia cambiata radicalmente – programmi on demand, piattaforme digitali e satellitari che arricchiscono di settimana in settimana cataloghi e palinsesti – i grandi eventi della tv generalista continuano ad attirare grandi platee. Sembra superficiale dirlo oggi, ma sicuramente il Festival di Sanremo – piaccia o no è un altro discorso – rappresenta da sempre l’evento mediatico di inizio anno, caratterizzato da grossi ascolti e un nutrito contorno, tra le polemiche che spesso accompagnano lo show. Poi c’è la gara canora, certo. Ma alla fine, quello che conta è: in quanti hanno visto Sanremo? Per la prima puntata del 7 febbraio, Carlo Conti e Maria De Filippi hanno totalizzato 11.374.000 spettatori con il 50,4% di share, in aumento rispetto alla prima serata dell’edizione 2016 quando furono 11.134.000 (49,5% di share). Dal 2010 ad oggi il Festival di Sanremo ha ottenuto alla prima puntata share oltre il 45%, catalizzando – percentuale su, percentuale giù – l’attenzione dei fruitori televisivi. Soglie comunque inferiori rispetto al calcio: per rendere l’idea la partita Germania-Italia a Euro2016 ottenne il 66,34% di share (solo Rai, share sopra il 78% se aggiungiamo i telespettatori Sky).

tv

SOCIAL TV
Per misurare il successo di un programma la social tv – l’attività di interagire attraverso i social network, per dirla con Wikipedia – è strumento fondamentale. I dati forniti dalla Direzione Marketing Rai riflettono un trend consolidato: la prima puntata del Festival di Sanremo ha generato 4,4 milioni di interazioni totali su Instagram, Facebook e Twitter. In particolare è su Twitter, con 606 mila interazioni, che si registra un +9% rispetto alla prima puntata di un anno fa. Gli utenti Twitter che hanno partecipato attivamente alla serata sono stati 84 mila (+5% sul 2016). Gli account ufficiali del Festival di Sanremo su Facebook e Instagram hanno generato rispettivamente 340 mila e 54 mila interazioni. Stando all’analisi social realizzata l’edizione scorsa da VivaKi su dati Socialtools, erano state 27 mila le interazioni su Twitter (tra tweet, retweet, menzioni e hashtag) nell’arco della giornata del 9 febbraio.

POLEMICHE
Più spettatori, più interazioni? Probabile, ma è altrettanto probabile che le interazioni siano state favorite da specifiche situazioni quali le polemiche che hanno seguito la partecipazione della conduttrice di Sky Sport, Diletta Leotta, sul palco dell’Ariston per parlare della violazione della privacy subita qualche tempo fa quando le sono state rubate dal suo iCloud foto e video privati, materiale diffuso successivamente in rete. Leotta è stata criticata da alcuni utenti per look e atteggiamento, ritenuti non adatti a discutere di certi argomenti. Ma soprattutto da alcune colleghe giornaliste, molte delle quali con un seguito non indifferente che ha senza dubbio contribuito ad alimentare il mormorio via social.

MARKETING
Per la prima volta in Italia, Twitter ha venduto un hashtag relativo ad un evento (#sanremo2017) ad un’azienda (Tim), così da far comparire automaticamente il logo in qualità di sponsor unico della manifestazione. Anche in questo caso non sono mancate le polemiche, tuttavia non è da escludere che questo sia solo l’inizio di una formula di marketing che vedrà un maggiore coinvolgimento di aziende e social network.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Di Maio: «Il 16 maggio credo sia una data auspicabile per superare il coprifuoco»

«Credo sia una data auspicabile per superare il coprifuoco». Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, riferendosi al 16 maggio, nel corso di un…

7 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cultura, Vibo Valentia è la “Capitale italiana del Libro 2021”

Vibo Valentia è la “Capitale italiana del Libro 2021”. Lo ha annunciato il presidente della Giuria, Romano Montroni, comunicandolo al ministro della Cultura, Dario Franceschini,…

7 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Vaccini, Erdogan: «Scienza è bene comune dell’umanità»

«La scienza è un bene comune dell’umanità, non devono esserci gelosie. Quando sarà pronto, la Turchia condividerà con tutti il suo vaccino contro il Covid-19».…

7 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre 414mila nuovi casi in 24 ore in India

Sono stati 414 mila i nuovi casi di coronavirus registrati in India, dove purtroppo ci sono state anche 3.914 decessi.…

7 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia