Il primo rischio per le aziende in Italia è la crisi economica, secondo un’indagine Aon | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il primo rischio per le aziende in Italia è la crisi economica, secondo un’indagine Aon

È la crisi economica il primo rischio per le aziende in Italia, mentre negli Stati Uniti è il ‘cyber crime’. È quanto emerge dall’edizione del 2017 della Global risk management survey di Aon. L’indagine viene condotta in 64 Paesi e 1.800 manager di aziende pubbliche e private. Tra i manager che lavorano in Italia al secondo posto dei rischi aziendali ci sono i danni a reputazione e marchio (al primo posto a livello globale), seguito dall’aumento della concorrenza, dalla responsabilità degli amministratori, dalla mancata capacità di innovare e soddisfare i clienti. Il rischio politico è al 33esimo posto, mentre a livello globale è tornato tra i primi dieci rischi. In Italia, il rischio di credito rimane un fattore di forte preoccupazione, al settimo posto, mentre a livello mondiale si posiziona solo in 22esimo posizione

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Mattarella: «Per sconfiggere il virus serviranno ancora prudenza, ma anche determinazione»

«Per sconfiggere il virus serviranno ancora prudenza e responsabilità nei comportamenti, ma servirà anche determinazione, iniziativa e anche coraggio d’innovazione e qualità». Così il capo…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, l’Unione europea ha avviato una seconda azione legale contro AstraZeneca

La Commissione europea ha avviato una seconda azione legale contro AstraZeneca. «Chiediamo ad AstraZeneca la consegna entro giugno delle 90 milioni dosi che sarebbero dovute…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 159 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 159.031.885. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, gli anticorpi “durano” fino a otto mesi dal contagio

Gli anticorpi, che neutralizzano il virus Sars-CoV-2, persistono nei pazienti fino ad almeno otto mesi dopo la diagnosi di Covid-19, indipendentemente dalla gravità della malattia,…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia