Crescono del 51% i crimini informatici in Italia tra il 2010 e il 2015 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crescono del 51% i crimini informatici in Italia tra il 2010 e il 2015

Dall’analisi condotta da DAS, compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, emerge che tra il 2010 e il 2015 il numero di crimini informatici è aumentato del 51%, con i maggiori reati in Liguria mentre la Puglia è la regione con la più bassa presenza di reati. Il fenomeno del cybercrime è più che raddoppiato in Friuli Venezia Giulia (+133,8%), Umbria (+102,3%) e Liguria (+101,6%), ma percentuali elevate si sono registrate anche in Molise (+99,1%), Trentino Alto Adige (+90,2%) e in misura minore in Basilicata (+69,4%). Invece le regioni dove la crescita registrata non è stata rilevante sono state la Campania (+17,1%), Valle d’Aosta (+19,5%) e Puglia (+34,5%).

 

Scrivi una replica

News

Inflazione, Coldiretti: su aumenti frutta e verdura pesa la siccità

La siccità con il taglio dei raccolti spinge l’inflazione nel carrello della spesa con aumenti che vanno dal +10,8% per la frutta al +11,8% della…

1 Lug 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, scatta il rinnovo del programma “Roam-like-at-home” fino al 2032

Nell’Unione europea niente roaming a pagamento fino al 2032. Lo prevede il nuovo regolamento Ue che entra in vigore oggi, venerdì 1° luglio 2022, estendendo…

1 Lug 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Oltre un giovane su due è preoccupato per il futuro»

Si dice «incerto» o «preoccupato» per il proprio futuro, il 52,7% degli adolescenti italiani tra i 13 e i 19 anni. Lo rivela l’indagine nazionale…

1 Lug 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Stoltenberg: «A Kiev servono armi più pesanti, equipaggiamento più moderno»

All’Ucraina servono «più armi pesanti, equipaggiamento più moderno, che devono essere consegnati più velocemente». Lo ha detto il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, intervenendo nel corso di…

1 Lug 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia