Segnali positivi, si consolida la crescita | T-Mag | il magazine di Tecnè

Segnali positivi, si consolida la crescita

Diversi indicatori hanno chiuso questa prima parte dell'anno in crescita, ma per alcuni la risalita è ancora lenta
di Redazione

Quello che emerge dall’ultima Nota mensile sull’andamento dell’economia italiana è un quadro sostanzialmente positivo. Quasi tutti i principali indicatori economici mostrano, infatti, performance positive, ad eccezione delle vendite al dettaglio che, nonostante il miglioramento registrato nel mese di giugno, riportano però una flessione per il consuntivo trimestrale.

Nel secondo trimestre il volume totale delle vendite al dettaglio è infatti diminuito dello 0,2% rispetto al trimestre precedente, riflettendo le diminuzioni che hanno interessato sia le vendite di prodotti alimentari, -0,2%, che quelle di prodotti non alimentari, -0,3.
Tra gli indicatori in negativo, l’Istat evidenzia anche quello relativo alla produzione delle costruzioni, il quale “non evidenzia ancora una chiara ripresa”. Nei primi cinque mesi del 2017, infatti, la produzione è stata dello 0,3% inferiore a quella dello stesso periodo di un anno fa.
Bene, invece, la produzione industriale, in crescita dello 0,2% nel periodo marzo-maggio rispetto ai tre mesi precedenti. Un contributo positivo notevole è stato fornito da beni di consumo durevoli, per i quali la produzione è aumentata del 3,8%, e da beni strumentali, +2,1%. Di conseguenza si registra anche una crescita del fatturato dell’industria: +0,9% solo per il settore manifatturiero. In frenata gli ordinativi (-1,2% quelli da parte del mercato interno e -0,8% quelli dal mercato estero).Anche il mercato del lavoro continua a migliorare, seppure ad un passo ancora lento. Il numero degli occupati è aumentato dello 0,1% tra maggio e giugno portando la media del secondo trimestre al +0,3% (+64 mila unità). Dopo la risalita di maggio, anche il tasso di disoccupazione a giugno ha riportato miglioramenti, scendendo all’11,1%.

 

Scrivi una replica

News

Fabrizio Curcio è stato nominato capo della Protezione civile

Fabrizio Curcio è stato nominato nuovo capo della Protezione civile dal presidente del Consiglio, Mario Draghi. Curcio, 55 anni, succederà ad Angelo Borrelli, il cui…

26 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus: in Germania il 4,5% della popolazione ha ricevuto una dose di vaccino

In Germania, il 4,5% della popolazione, pari a 5,7 milioni di persone, ha ricevuto una dose di vaccino contro l’infezione da coronavirus. Lo ha riferito…

26 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Nel quarto trimestre, fatturato dei servizi in calo del 7,6% su base annua»

«Nel quarto trimestre 2020 si stima che l’indice destagionalizzato del fatturato dei servizi diminuisca del 2,2% rispetto al trimestre precedente; l’indice generale grezzo registra un…

26 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 113 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 113.086.223. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

26 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia