I nuovi italiani? Soprattutto di religione cristiana | T-Mag | il magazine di Tecnè

I nuovi italiani? Soprattutto di religione cristiana

L'indagine della Fondazione Leone Moressa sui possibili beneficiari dello ius soli, ripresa da Repubblica
di Redazione

I potenziali nuovi italiani? Sarebbero 800.600 ragazzi, all’incirca l’80% dei minori stranieri residenti nel nostro paese. A questi, poi, dovrebbero aggiungersi 58.500 potenziali beneficiari ogni anno. I numeri – che avranno un senso se passerà la riforma sullo ius soli e sullo ius culturae, ora ferma al Senato – sono stati elaborati dalla Fondazione Leone Moressa e pubblicati su Repubblica.

“I minori stranieri in Italia al primo gennaio 2017 sono circa un milione, il 21% della popolazione immigrata totale – si legge su Repubblica –. I maschi sono il 52% e le femmine il 48%. Per tracciare un identikit di chi potrà diventare italiano, i ricercatori della Moressa hanno esaminato i dati relativi agli alunni stranieri nell’anno scolastico 2015/2016: un campione di 815mila ragazzi, che in buona parte coincide con i potenziali beneficiari della riforma”.

In generale la comunità più rappresentata sarebbe quella rumena, poi quelle albanese e marocchina. Per quanto riguarda la ripartizione religiosa, la Fondazione Moressa ha considerato la correlazione che può esserci con il paese di provenienza. Partendo da questo presupposto, tra le nazionalità dell’Est Europa la maggioranza è di religione ortodossa (87% Romania, 93% Moldavia, 70% Ucraina). Maggioranza cattolica tra quanti arrivano dalle Filippine (85%), diffusa anche la presenza in Europa e in Africa. Complessivamente la maggioranza degli alunni stranieri (44%) sarebbe di religione cristiana, mentre quelli provenienti da paesi musulmani sarebbero poco più di un terzo (38,4%).

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Usa: meno di 40 mila casi in 24 ore

Gli Stati Uniti hanno registrato meno di 40mila casi nelle ultime 24 ore, stando al consueto bollettino della Johns Hopkins University, un dato che non…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Congo, ucciso magistrato che indagava su morte Attanasio

È stato ucciso in Congo il magistrato militare che indagava sull’agguato in cui sono morti l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere di scorta Vittorio Iacovacci…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, netto calo dei casi in Gran Bretagna

Continuano a calare notevolmente i casi di coronavirus in Gran Bretagna, dove nelle ultime 24 ore su 863mila tamponi effettuati, solo 6.500 sono risultati positivi.…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Nuova Zelanda, terremoto di magnitudo 8.1 al largo: allarme tsunami rientrato

Dopo le tre scosse di magnitudo 6.9, 7.1, 8.1, a largo della Nuova Zelenda, si era alzata l’allerta di tsunami, ma l’allarme è rientrato dopo…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia