Fiducia nell’UE ai massimi, ma non in Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fiducia nell’UE ai massimi, ma non in Italia

In particolare nell'Eurozona dove a dicembre imprese e consumatori sulle prospettive dell'economia hanno fatto registrare valori record. Nel nostro paese, però, l'indice ESI è rimasto invariato
di Redazione

Secondo quanto riportato dalla Direzione Generale degli Affari Economici e Finanziari della Commissione europea, a dicembre 2017 l’ESI, l’indice di fiducia economica, si conferma in rialzo in conformità con la tendenza già in atto. L’indice, che nell’ultima rilevazione risultava a 114,6 punti nell’Eurozona, supera le attese che lo davano in crescita di 0,2, aumentando di 1,4 punti, mentre si attesta a 115,9 punti nell’Ue-28 con un incremento di 1,6 punti. Il dato, oltre a superare molto le previsioni, raggiunge per entrambe le divisioni, i livelli più alti dal 2000. L’Italia però non contribuisce alla crescita, come emerge dai dati del mese di dicembre, l’indice ESI rimane invariato, mentre aumenta in Francia e in Germania rispettivamente di 2,3 e di 1,6 punti.

Per quel che riguarda la zona euro, aumenta di 0,5 punti la fiducia dei consumatori, confermando le stime preliminari, dato che invece rimane sostanzialmente stabile per l’UE28, in cui l’incremento è solo dello 0,1%. Oltre la fiducia dei consumatori, anche quella degli investitori europei, misurata tramite l’indice Sentix, registra un andamento positivo. Il dato infatti, previsto a 31,5, si attesta nel mese di gennaio a 32,9 punti, in aumento di 1,8 punti rispetto alla rilevazione del mese precedente. Risultano in crescita anche i dati resi noti dall’Eurostat sul commercio al dettaglio riferiti a novembre 2017. Sia l’Eurozona che l’Unione europea a 28, registrano un incremento dell’1,5%, dopo che ad ottobre il dato era diminuito dell’1,1% nella zona euro e dello 0,6% nell’Ue. Se confrontato ad un anno, nel novembre 2017, rispetto allo stesso periodo del 2016, le vendite al dettaglio sono aumentate del 2,8% nella zona euro e in media del 2,7% per i paesi dell’Ue. In particolar modo i paesi europei in cui la crescita risulta essere più significativa sono: Portogallo, con un aumento del 3,9%, Slovenia, che registra un +2,8%, e Germania in crescita del 2,3%. Per quanto riguarda l’Italia, il dato non è ancora stato pubblicato.

 

Scrivi una replica

News

Ue, rinnovato regime di sanzioni contro Isis e al-Qaeda

Il Consiglio dell’UE ha rinnovato oggi il regime di sanzioni contro l’Isis e al-Qaeda (che consistono tra le altre cose in un congelamento dei beni…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Nell’Ue, tra marzo e giugno, 168mila decessi in più rispetto alla media»

Tra marzo e giugno 2020, nei 26 Paesi dell’Unione europea che hanno reso disponibili i dati, sono stati registrati 168mila decessi in più rispetto al…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Spadafora: «Su palestre, piscine e centri sportivi prevalsa scelta di buon senso»

«Palestre, piscine e centri sportivi restano aperti!». Ill ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, ha commentato così le misure contenute nell’ultimo…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, nel mondo i contagi hanno superato i 40 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 40.076.184 A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia