Incidenti stradali: in calo morti e feriti nel primo semestre 2018 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Incidenti stradali: in calo morti e feriti nel primo semestre 2018

Lo rende noto l'ISTAT, sottolineando che il numero delle vittime è destinato a salire nel secondo trimestre, a causa del crollo di Ponte Morandi a Genova, avvenuto il 14 agosto
di Redazione

Nel primo semestre 2018, tanto il numero degli incidenti con lesioni a persone (-3%) quanto le vittime della strada (circa l’8% in meno) e i feriti sono diminuiti (-3% circa). Lo rende noto l’ISTAT, diffondendo le stime preliminari, sottolineando, però, che il dato relativo alle vittime è destinato ad aumentare nel secondo semestre, a causa delle persone rimaste uccise – il bilancio definitivo è stato di 43 vittime – nel crollo di Ponte Morandi, a Genova, il 14 agosto. Quanto accaduto nel capoluogo ligure, infatti, «rientra nella casistica degli incidenti stradali con lesioni a persone, considerando che i tre fattori che influenzano le circostanze di incidente sono rappresentate dall’uomo e dal veicolo, ma anche dalla strada».

Secondo le stime, riporta l’ISTAT, tra gennaio e giugno 2018, gli incidenti stradali con lesioni a persone in Italia sono stati 82.942. La stima preliminare dei morti entro il trentesimo giorno è pari a 1.480, quella dei feriti a 116.560. Si registra un calo delle vittime sulle autostrade (-15,7%), sulle strade urbane (-8,3%) ed extraurbane (-7% circa).

Nel primo semestre 2018, in relazione agli anni di riferimento 2001 e 2010 per la sicurezza stradale, il numero di morti è diminuito mediamente del 25% rispetto al primo semestre 2010 e del 55% nel confronto con lo stesso periodo del 2001. La tendenza alla diminuzione della mortalità registrata nel primo semestre 2018, rispetto al periodo gennaio-giugno 2017, riavvicina il dato nazionale all’obiettivo europeo di riduzione del 50% delle vittime entro il 2020.

Infine, l’ISTAT osserva anche che l’indice di mortalità, calcolato come rapporto tra il numero dei morti e il numero degli incidenti con lesioni a persone moltiplicato 100, è pari a 1,8, in diminuzione rispetto al primo semestre 2017 (1,9).

 

Scrivi una replica

News

Censis: «600mila poveri in più. Covid peggiore il tenore di vita»

Dal rapporto Censis-Tendercapital emerge che «cinque milioni di italiani hanno difficoltà a mettere in tavola un pasto decente, 7 milioni e 600mila hanno avuto un…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, una persona su cinque ha disturbi psichiatrici dopo la diagnosi

Circa una persona su cinque ha disturbi psichiatrici tra 14 e 90 giorni dopo la diagnosi di Covid-19. A rivelarlo uno studio condotto dal Dipartimento…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Movimento 5 stelle, pubblicato il documento di sintesi degli Stati generali

Il Movimento 5 stelle ha pubblicato sul “Blog delle Stelle” il documento di sintesi degli Stati generali del movimento che si sono conclusi la scorsa…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Libia, Italia e altri Ue: «Misure contro chi ostacola la pace»

«Francia, Germania, Italia e Regno Unito hanno ribadito oggi il loro pieno sostegno al processo guidato dalle Nazioni Unite per dare alla Libia nuove istituzioni…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia