Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime in Italia: adesso i morti sono sei | T-Mag | il magazine di Tecnè

Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime in Italia: adesso i morti sono sei

In Italia, due persone sono morte a causa del nuovo coronavirus nelle ultime ore: questa mattina è deceduto un 84enne, ricoverato al Giovanni XXIII di Bergamo e presentava altre patologie. Poco dopo, è stato comunicato il decesso di una seconda persona: aveva 88 anni, risiedeva Caselle Landi ed è morto all’ospedale Sacco di Milano. Giovedì scorso era stato soccorso all’ospedale di Lodi per un infarto, stesso giorno in cui era arrivato il primo paziente italiano contagiato dal coronavirus. Sottoposto al test, era risultato positivo. Salgono così a sei le vittime nel nostro Paese, dove le persone contagiate sono 213, la maggioranza delle quali in Lombardia (in aumento i casi in Veneto, adesso oltre i 30). Si tratta del terzo numero più alto registrato al mondo, dopo Cina e Corea del Sud. Novantanove sono ricoverati con sintomi in ospedale, 23 sono in terapia intensiva e 91 in isolamento domiciliare. Questo il bilancio momentaneo. Nel frattempo, il governo sta prendendo le dovute contromisure: smentita, però, l’ipotesi di sospendere Schengen. «Tale misura non garantirebbe nessuna efficacia cautelativa», ha sottolineato al Protezione civile. Tra le altre cose sono state sospese le domeniche gratuite ai musei, che resteranno comunque aperti.

 

Scrivi una replica

News

Coree, Pyongyang apre a dichiarazione di fine guerra

Kim Yo-jong, sorella del leader nordcoreano Kim Jong-un, ha definito in un dispaccio della Kcna «idea ammirevole» la proposta del presidente sudcoreano Moon Jae-in di…

24 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Afghanistan, torneranno esecuzioni e amputazioni

I talebani si preparano a ripristinare le esecuzioni dei condannati per omicidio e le amputazioni delle mani e dei piedi dei condannati per furto, anche…

24 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, Sánchez: «Puigdemont deve presentarsi e mettersi a disposizione della giustizia»

«È evidente che Carles Puigdemont deve presentarsi e mettersi a disposizione della giustizia». Così il premier spagnolo Pedro Sánchez, dall’isola di La Palma, dove si…

24 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Vezzali: “Impianti sportivi all’aperto verso il 75% della capienza”

Valentina Vezzali, sottosegretario allo Sport, ha reso noto che gli impianti sportivi all’aperto vanno verso un’apertura del 75% della capienza totale, ma l’obiettivo è quello…

24 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia