«Monitor Italia», il consenso ai partiti e la fiducia nel governo | T-Mag | il magazine di Tecnè

«Monitor Italia», il consenso ai partiti e la fiducia nel governo

Torna a scendere la fiducia nel governo. Per l’81,2% l’Italia si è fatta trovare impreparata di fronte alla crescita dei contagi da coronavirus: i risultati dell’ultimo sondaggio Tecnè per l’Agenzia Dire

di Redazione

Se si votasse oggi, la Lega otterrebbe il 24%, mantenendosi su valori stabili dall’ultima rilevazione, mentre il Partito democratico si attesterebbe al 21,3% (+0,5%). In crescita dello 0,1% Fratelli d’Italia, che passerebbe al 16,9%, in diminuzione il M5s (al 14,7%, -0,5%). È quanto emerge dal nuovo Monitor Italia di Tecnè per l’Agenzia Dire, diffuso il 17 ottobre. Forza Italia si attesterebbe oggi al 7,5% (-0,1%), Italia Viva registrerebbe una discesa al 3,2% (-0,2%). La Sinistra otterrebbe il 3,1% (+0,1%). Azione si collocherebbe al 2,8% (+0,2%), +Europa scenderebbe all’1,7% (-0,1%), i Verdi all’1,5% (-0,1%). Gli altri partiti raccoglierebbero il 3,3% delle preferenze (+0,1%). L’area dell’astensione e degli incerti si attesta al 43,9%, in crescita dello 0,4% rispetto alla settimana precedente.

La fiducia nel governo

Torna a scendere la fiducia nel governo, secondo le stime del Monitor Italia Tecnè-Dire. La fiducia nel governo cala perciò al 36,8%, mentre la quota di quanti affermano di non averne sale al 58,3% (+0,3%, senza opinione il 4,9%).

La gestione della pandemia 

Tecnè ha poi chiesto agli intervistati un parere sulla gestione della pandemia in questa fase di rialzo dei contagi. Per l’81,2%, l’Italia non si è fatta trovare preparata. Inoltre il 62,8% ritiene che le informazioni ricevute in merito alle procedure da seguire in caso di contatti con una persona positiva sono «insufficienti e confuse». Ad ogni modo l’81,5% degli intervistati afferma, con certezza, di non avere avuto contatti diretti o indiretti con qualcuno risultato positivo al coronavirus

La situazione appare più complessa per quanto riguarda le misure adottate dal governo per contenere l’epidemia. Sono «adeguate» per il 56,8% degli intervistati, «insufficienti» per il 21,1%, «eccessive» per il 20% (mentre «non sa» il 2,1%). 

NOTA METODOLOGICA
Campione di 1.000 casi, rappresentativo della popolazione maggiorenne italiana, articolato per sesso, età, area geografica
Estensione territoriale: intero territorio nazionale
Interviste effettuate il 15-16 ottobre 2020 con metodo Cati e Cawi
Totale contatti: 6.184 (100%) – rispondenti: 1.000 (16,2%) – rifiuti/sostituzioni: 5.184 (83,8%)
Margine di errore +/-3,1%
Soggetto che ha realizzato il sondaggio: Tecnè srl
Committente: Agenzia Dire
Il documento completo sul sito: sondaggipoliticoelettorali.it

 

Scrivi una replica

News

Inl: “Nel 2020 sono state 42mila le dimissioni di neogenitori: 77% sono donne”

“Nel 2020 ci sono state 42.000 dimissioni di genitori di bambini da zero a tre anni con un calo del 18% rispetto al 2019. Le…

22 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, positivo il ministro della Salute brasiliano. È stato a contatto con Johnson e Guterres

Il ministro della Salute brasiliano, Marcelo Queigora, è risultato positivo al coronavirus nel corso della sua spedizione a New York , dove ha seguito l’Assemblea…

22 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella firma il decreto Green pass: in vigore dal 15 ottobre al 31 dicembre

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto Green pass che prevede il blocco dello stipendio ma non la sospensione dal lavoro. Dal…

22 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

I Talebani hanno chiesto di parlare all’Assemblea Onu

 In una lettera al segretario generale Antonio Guterres, il ministro degli Esteri dei Talebani, Amir Khan Muttaqi, ha chiesto di prendere la parola nell’Assemblea generale…

22 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia