«Monitor Italia», il consenso ai partiti e la fiducia nel governo | T-Mag | il magazine di Tecnè

«Monitor Italia», il consenso ai partiti e la fiducia nel governo

Nel governo Conte e Speranza restano i preferiti, Meloni si conferma al primo posto tra i leader politici. In crescita il numero di persone che hanno avuto contatti diretti o indiretti con positivi: i risultati dell’ultimo sondaggio Tecnè per l’Agenzia Dire

di Redazione

Se si votasse oggi, la Lega otterrebbe il 23,4%, in lieve discesa dall’ultima rilevazione (-0,1%). Registra un leggero incremento il Partito democratico, che si attesterebbe al 20,7% (+0,1%). Guadagnano lo 0,1% Fratelli d’Italia, che passerebbe così al 17,1%, e il M5s al 14,5%. È quanto emerge dal nuovo Monitor Italia di Tecnè per l’Agenzia Dire, diffuso il 14 novembre. Forza Italia si attesterebbe oggi al 7,9% (+0,1%), -0,1% Italia Viva, al 3,4%. La Sinistra otterrebbe il 3,3% (-0,1%). Azione si collocherebbe al 3,3% (-0,1%), +Europa salirebbe all’1,9% (+0,1%), mentre i Verdi si attesterebbero all’1,5% (+0,1%). Gli altri partiti raccoglierebbero il 3% delle preferenze. L’area dell’astensione e degli incerti si attesta al 44,8%, in diminuzione dello 0,2% rispetto alla settimana precedente.

La fiducia nel governo

Scende lievemente la fiducia nel governo, secondo le stime del Monitor Italia Tecnè-Dire. La fiducia nel governo cala perciò al 31,2% dal 31,4% dell’ultima rilevazione, mentre la quota di quanti affermano di non averne si attesta ora al 63,9% (senza opinione il 4,9%).

Il premier Giuseppe Conte e il ministro della Salute Roberto Speranza restano i componenti del governo che raccolgono i maggiori consensi, anche se entrambi in calo rispettivamente al 37,2% e al 33,6%. In linea gli altri membri dell’esecutivo, che registrano tutti una diminuzione rispetto alla precedente rilevazione.

La fiducia nei leader dei principali partiti

È Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia, la leader al primo posto per fiducia, in crescita rispetto alla scorsa settimana: 37,2%. A seguire, secondo il Monitor Italia di Tecnè-Dire, Matteo Salvini (Lega) al 31,5%; Nicola Zingaretti (Pd) al 24,5%, in lieve calo; Silvio Berlusconi (Forza Italia) al 22,4%, in crescita; Carlo Calenda (Azione) al 18,5%, Matteo Renzi (Italia Viva) al 14,2%, Vito Crimi (M5s) al 9,6%.

L’emergenza sanitaria

Riguardo la situazione legata all’emergenza sanitaria, crescono, tra gli intervistati di Tecnè, quanti rispondono – rispetto al 30 ottobre – di avere avuto contatti, diretti o indiretti, con persone risultate positive al coronavirus, o di essere risultati positivi loro stessi. Inoltre, da inizio pandemia, il 2,2% risponde di avere avuto il Covid (diagnosticato), mentre lo 0,9% ritiene di averlo contratto (ha avuto sintomi, ma non ha fatto il test). Al contrario, l’86,2% risponde sicuramente no (non sa il 10,7%).

NOTA METODOLOGICA
Campione di 1.000 casi, rappresentativo della popolazione maggiorenne residente in Italia, articolato per sesso, età, area geografica
Estensione territoriale: intero territorio nazionale 
Interviste effettuate il 13 novembre 2020 con metodo cati – cawi
Margine di errore: 3,1%
Totale contatti: 6.401 (100%) – rispondenti: 1.000 (15,6%) – rifiuti/sostituzioni: 5.401 (84,4%)
Soggetto che ha realizzato il sondaggio: Tecnè srl
Committente: Agenzia Dire
Il documento completo sul sito: sondaggipoliticoelettorali.it

 

Scrivi una replica

News

Istat: «A luglio fatturato dell’industria in calo dello 0,1% su base mensile»

«A luglio si stima che il fatturato dell’industria, al netto dei fattori stagionali, diminuisca dello 0,1%, in termini congiunturali, sintesi di una variazione nulla sul…

28 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Netto calo dell’indice del clima di fiducia dei consumatori e delle imprese a settembre 2022»

«A settembre 2022 si stima un calo deciso sia dell’indice del clima di fiducia dei consumatori (da 98,3 a 94,8) sia dell’indice composito del clima…

28 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Cina: «Referendum? Rispettare sovranità territorio»

«La posizione della Cina sulla questione dell’Ucraina è stata sempre chiara: abbiamo sempre sostenuto che l’integrità sovrana e territoriale di tutti i Paesi dovrebbe essere…

28 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Filorussi: «Dopo referendum passiamo ad una nuova fase della battaglia»

«Ora passiamo a una nuova fase di combattimenti come parte della Federazione Russa». Lo ha detto il capo della sedicente repubblica di Donetsk, Denis Pushilin,…

28 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia